exLSU/ATA e appalti storici… DECRETO SUBITO! STATO DI AGITAZIONE NAZIONALE

Roma -

Siamo, oramai, arrivati a pochi mesi dal 1° gennaio 2020 ed il tempo a disposizione per svolgere, con le giuste garanzie per i Lavoratori, la “PROCEDURA SELETTIVA” utile all’assunzione dei Lavoratori exLSU sta inesorabilmente trascorrendo.

È necessario che il Decreto Interministeriale (MIUR, MLPS, MEF e Funzione Pubblica) in cui si determineranno “solo” i requisiti per la partecipazione alla procedura selettiva, le modalità di svolgimento e i termini per la presentazione delle domande sia SUBITO PUBBLICATO!

Siamo convinti, e con noi la gran parte dei lavoratori exLSU E STORICI , che si debba SUBITO partire dai “posti accantonati” (quindi già disponibili negli organici ATA) per rispettare a pieno quanto stabilito dalla Legge di Bilancio approvata lo scorso dicembre (Legge 145/2018 - Art. 1 Comma 760 e 761).

Siamo convinti che bisogna, con la pubblicazione del Decreto, iniziare le procedure selettive non perdendo altro tempo (vista la tempistica stabilita dalle normative pubbliche) e, soprattutto, chiudere con gli appalti ed assumere i Lavoratori il 1° gennaio 2020 senza proroghe e/o proroghette tanto amate da alcuni sindacati e dalle aziende e cooperative ma che allungherebbero invece l’agonia dei lavoratori già provati da mancati pagamenti degli stipendi, trasferimenti selvaggi, caporalato,ecc.

Dopo oltre 20 anni di sfruttamento, malversazioni e soprusi subiti dai lavoratori e sperpero di denaro pubblico, è arrivato il tempo di chiudere la partita delle esternalizzazioni.

Le crisi di Governo, i maldipancia di alcune sigle sindacali che hanno aspettato alla pubblicazione del decreto per “aprire bocca”, le continue lagne delle aziende, i ripensamenti di qualche politicante, NON DEVONO FERMARE NE’ METTERE IN CRISI IL SOFFERTO PERCORSO DELLE INTERNALIZZAZIONI.

Per l’USB è necessario e non più rinviabile pubblicare il decreto!

Oggi non ci si può nascondere dietro il dito degli “eventuali “esuberi”, tutti da verificare, ma bisogna proseguire nella strada della Internalizzazione. L’USB, così come ribadito in tutte le iniziative ed incontri, è da subito disponibile ad aprire un tavolo vero con il MIUR per ragionare e superare gli esuberi.

Per questo, come Unione Sindacale di Base, nel chiedere con la forza e la rabbia che ci contraddistinguono la pubblicazione del Decreto, abbiamo indetto lo stato di agitazione nazionale dei Lavoratori e lavoreremo ai “fianchi” delle Istituzioni (tutte!) per raggiungere quanto prima questo primo traguardo.

USB sarà sempre in campo finché l’ultimo exLSU-ATA non sarà internalizzato!

Coordinamento nazionale exLSU/ATA – USB

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni