VERTENZA TRANSCOM WW : VIETATO PARLARE, VIETATO DISTURBARE IL MANOVRATORE

Bari -

TRANSCOM:

VIETATO PARLARE,

VIETATO DISTURBARE IL MANOVRATORE

 

Denunciamo con forza l'arroganza della direzione Transcom WW di Bari, che ha notificato nei giorni scorsi prima una contestazione disciplinare e, in seguito, una diffida alla delegata USB della Transcom ma non basta!

In merito alla vertenza sul “trasferimento-avviso di licenziamento” a Lecce di 16 dipendenti, anziché avviare una trattativa decide di procedere speditamente e non finisce qui!

L’azienda si rifiuta di incontrare i Lavoratori nell'incontro fissato in sede regionale con la task force per l'occupazione, a nostro avviso dimostrando una scorrettezza istituzionale nei confronti della Regione che ha concesso generosi finanziamenti pubblici alla Transcom… alla faccia del Bon Ton svedese.

L'elenco delle scorrettezze continua, poi, con il mancato riconoscimento del sindacato USB.

 

Siamo a pochi giorni dal trasferimento coatto a Lecce di 16 Lavoratori che a malapena arrivano a guadagnare mille euro al mese. Non c’è certezza del futuro degli altri Lavoratori del gruppo visto che la commessa pubblica di inail/inps è scaduta da tempo ed è in fase di nuova aggiudicazione da parte della Consip; è quindi legittimo pensare che può vincere l'appalto un'altra azienda sempre e comunque con un ribasso dei costi che sicuramente saranno scaricati sui Lavoratori.

 

L'Unione Sindacale di Base federazione barese, fa appello a tutte le istituzioni affinché questi trasferimenti vengano annullati e a tutti i Lavoratori a non sentirsi immuni da tali manovre e di attrezzarsi per la massima mobilitazione.

 

Alle istituzioni si chiede, in particolare, di prestare attenzione a tutto il settore dei call center della regione e della provincia di Bari, visto l'altissimo numero di occupati. Un settore dove regnano tutte le forme di sfruttamento e precarietà del lavoro che rasentano lo schiavismo visto che appena si prova a difendere i propri diritti scattano denunce e licenziamenti.

 

L'USB sosterrà le ragioni della Lavoratrice colpita dal provvedimento disciplinare e più in generale la vertenza di tutti i Lavoratori in tutte le sedi, anche quelle legali.

 

 

USB Bari

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni