BARI - VERTENZA TRANSCOM WW, FACCIAMO IL PUNTO

Bari -

 

La lotta dei Lavoratori e delle Lavoratrici della Transcom commessa privata, ha raggiunto un primo obiettivo, ovvero quello del rinvio dei trasferimenti a Lecce. Ovviamente questo rinvio non è assolutamente risolutivo della vertenza, che proseguirà.

Questo risultato dimostra non solo che bisogna sempre lottare per rivendicare i propri diritti ma ha anche portato alla luce anni di attività sindacali interne compiacenti alla dirigenza aziendale.

Oggi i Lavoratori della Transcom commessa privata, ritrovandosi di fatto in una nuova azienda non hanno più una rappresentanza sindacale RSA di conseguenza, i sindacati confederali non hanno nessun mandato a decidere in nome e per conto dei Lavoratori. Abbiamo richiesto all'azienda di far votare i Lavoratori per le nuove RSU e tale richiesta non è stata accolta! Una simile situazione è al limite della legalità e per questo motivo stiamo valutando con i legali quali iniziative giudiziarie intraprendere.

Chi pensava che la questione dei trasferimenti a Lecce, dalla stessa direzione Transcom giudicati oggettivamente penalizzanti, fosse un problema solo dei Lavoratori coinvolti ha sbagliato assolutamente valutazione, anche la commessa pubblica non ha alcuna certezza. Innanzitutto perché è una commessa in scadenza, secondo perché manca una parola chiave nel bando ovvero la territorialità dell'appalto, anche in questo caso si necessita al più presto di una iniziativa dei Lavoratori nei confronti dell'azienda e delle istituzioni per avere quanto prima garanzie occupazionali, salariali e proprio la territorialità dell'appalto.

In conclusione L'USB Lavoro Privato fa appello a tutti i Lavoratori e Lavoratrici della TRANSCOM alla massima mobilitazione nei prossimi giorni, per scongiurare definitivamente la deportazione a Lecce e per garantire prima della conclusione della gara CONSIP commessa privata la questione della territorialità e le nuove RSU aziendali.

USB Lavoro Privato Bari

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni