VERTENZA TRANSCOM WW : NESSUNO E' AL SICURO

Bari -

 

C'era una volta Transcom WorldWide S.p.a. ... sembra l'inizio di una bella favola, ma è semplicemente l'epilogo di un incubo.

Tutti si chiedono quale sia il vero intento che l'azienda stia perseguendo alle spalle e sulla pelle dei Lavoratori, fin da quando è stata realizzata la scissione societaria.

Ben conosciamo quello che è accaduto. Nel corso degli ultimi mesi, si è assistito al progressivo e deliberato prosciugamento dell'unità produttiva di TWW Italy S.p.a, nonostante la presenza di una commessa tutt'ora in salute (Fastweb).

L’azienda, con la complicità dei soliti sindacati compiacenti, ha indotto tantissimi lavoratori a passare su altra commessa (in INPS), attraverso illusorie “opere di convincimento” che presentavano come “opportunità” il passaggio “volontario” su una commessa scaduta, pena trasferimento nella sede di Lecce.

Non sembra proprio una mossa volta a mantenere il livello occupazionale?!

Quale Lavoratore accetterebbe di spostarsi ad oltre 150 km da casa, per lavorare su una commessa che padroneggia ormai da 8 anni nella sede di Bari?

In realtà questo sembra proprio un gioco d'azzardo assurdamente ben ponderato: spostare tutte le risorse su una commessa ormai scaduta e della quale non si conoscono le sorti.

Evidentemente, una volta esauriti i finanziamenti pubblici e le agevolazioni di cui negli anni Transcom ha usufruito, l'azienda vuole abbandonare il sito di Bari lasciando al proprio destino centinaia di Lavoratori.

Come USB, sempre al fianco dei Lavoratori, ribadendo il nostro più totale sdegno per queste scelte aziendali, alle quali le segreterie territoriali delle OO.SS. Cgil Cisl e Uil non hanno mai opposto resistenza, chiediamo:

1. Che l’azienda e le OO.SS. su citate, si assumano la responsabilità piena e totale di questa situazione, non riversando le loro scellerate scelte sulle spalle dei Lavoratori usando degli impropri eufemismi come opportunità e volontarietà;

2. Che si proceda all'immediata elezione delle nuove RSU, disattesa da tempo;

3. Che sia avviato un tavolo di confronto per trovare soluzioni alternative e concrete rispetto alla chiusura della sede TWW Italy S.p.a. di Bari.

Ai Lavoratori della Transcom WorldWide S.p.a. diciamo solo:

 

 

DO THE RIGHT THING!!

 

 

Perché .... NESSUNO È AL SICURO!

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni