Vertenza Educatori Scolastici - Il Comune di Bari incontra l’USB

Dopo il primo incontro di metà Luglio, seguito da una serie di sollecitazioni e dal Presidio dello scorso 16 Settembre, ci siamo.

Bari -

Il Comune di Bari, oggi 23 Settembre, ha convocato l’USB e le Coop. ad un tavolo sulla vertenza Educatori Scolastici.

La vertenza, aperta lo scorso giugno dall’USB, mira a trovare una giusta soluzione all’incredibile vicenda che vede protagonisti questi Lavoratori.

In particolare, nei precedenti incontri con l’Amministrazione Comunale, avevamo chiesto la convocazione urgente delle Coop Sociali che gestiscono il servizio per affrontare, soprattutto, le difficoltà legate alla riapertura dell’anno scolastico. Così come, fonte di un’ulteriore preoccupazione è l’imminente “cambio di appalto” a seguito della nuova Gara avviata dall’Ente.

Oggi, per la prima volta, abbiamo avuto la sensazione che la parte Pubblica più volte chiamata in causa dai Lavoratori e dall’USB sia disponibile a giocare un ruolo importante ed a non abbandonare i Lavoratori.

Al tavolo abbiamo riscontrato l’accoglimento, da parte del Comune di Bari, di una parte importante delle rivendicazioni di questi mesi, pur sempre nella criticità dovuta soprattutto alle politiche di esternalizzazione.

 

Il Comune di Bari, alla presenza delle Coop. e di ConfCooperative, ci ha comunicato che in queste ore è stata inviata da parte della Ripartizione Comunale competente una “nota” sull’avvio delle attività di Assistenza Specialistica che interviene sulle ore a disposizione delle Istituzioni Scolastiche anche in assenza del minore (fino ad oggi non retribuite) prevedendo una sorta di Banca ore da recuperare entro il mese successivo; la possibilità di seguire più minori all’interno dello stesso comprensorio scolastico (così da evitare maggiori rischi epidemiologici); la possibilità anche per questi Lavoratori, di poter svolgere la Didattica a Distanza in caso di ulteriori restrizioni legate al Covi-19, solo per citarne alcune.

Oltre tutto questo registriamo anche la disponibilità delle Coop. e Confcooperative a creare, da subito, un tavolo di confronto sindacale su tutte le altre questioni (orario lavorativo, interruzione estiva, relazioni sindacali, etc).

Ringraziamo il Sindaco Antonio De Caro ed il capo di Gabinetto del Comune di Bari Vito Leccese che, in queste settimane, hanno compreso il disagio lavorativo degli Educatori e hanno conosciuto una modalità diversa di fare Sindacato, quella di USB.

 

Al solito, però, non mancano le note dolenti: il solito sindacato che per anni non apre bocca e che ogni volta a ruota dell’USB viene convocato ma, non manca mai di chiedere tavoli separati :che se ne faccia una ragione… USB c’è!

È evidente che la soluzione VERA e REALE della vertenza resta il riconoscimento del lavoro svolto in questi anni con l’INTERNALIZZAZIONE del servizio.

p. USB Lavoro Privato – Puglia

Pierpaolo CORALLO

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni