USB e i LAVORATORI: RIPRENDIAMOCI LA NATUZZI

Nei giorni scorsi, 17 e 18 febbraio, i Lavoratori della USB hanno bloccato gli stabilimenti di Laterza – Jesce 2 e quello di Santeramo – Jesce 1, del colosso del divano.

Il blocco ha costretto l'azienda a mettere in libertà i Lavoratori e i "sindacati" complici a dissociarsi dalla protesta.

Nella mattinata di ieri, i Lavoratori della USB hanno incontrato il Prefetto di Bari, al quale hanno consegnato una lettera aperta oltre che richiedere la convocazione di un incontro presso la Prefettura con la partecipazione della Regione e della Natuzzi.

Al Prefetto è stato anche chiesto, dalla nutrita delegazione di Lavoratori, che ai futuri "tavoli" al MISE partecipi anche l'USB, unica voce fuori dal coro.

Appena terminato l'incontro in prefettura le forze dell'ordine hanno forzato il blocco per fare uscire i camion fermi da due giorni. Segno che il padron Natuzzi ha mal digerito la forte protesta messa in campo dai Lavoratori.

 

Nel primo pomeriggio di ieri, si è tenuta l'assemblea dei Lavoratori che ha deciso di interrompere il blocco dalla giornata di oggi e spostare la protesta in altri luoghi.

 

Unione Sindacale di Base

Lavoro Privato

Puglia

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni