BARI: AQP - L'USB incontra l'Azienda

Bari -

Nella giornata di ieri 10/06/2019, si è tenuto l'incontro tra l'Azienda e il Coordinamento Regionale USB Acquedotto Pugliese.

L'USB AQP, in premessa, ha chiarito con forza l'intenzione di proseguire il confronto allineandosi alle altre OO.SS., in termini sia di informative che di convocazioni: come potrete leggere dal verbale, l'Azienda si è impegnata a fornire tempestivamente tutte le informative necessarie (griglie, inquadramenti, procedure di selezione interne, etc.).

L'Azienda ha poi dato informativa, come peraltro già fatto con le altre OO.SS. venerdì u.s., sulle questioni Griglie, Politiche di inquadramento, Selezioni e Commerciale; in particolare, al fine di consentire all'USB un'attività di monitoraggio, si è impegnata a fornire in maniera preventiva le indicazioni relative a numero di livelli da assegnare e U.O. interessate, in un’ottica di trasparenza, correttezza e chiarezza.

L'Unione Sindacale di Base, non ritenendo le informative esaustive e soddisfacenti, ha chiesto:

- Che l'Azienda consegni ai dipendenti le lettere di mansione nel rispetto dell'accordo del 2015 (cosiddetto delle "Griglie"). Riteniamo che il punto di partenza di ogni discussione circa gli inquadramenti debba essere necessariamente la certezza di ogni lavoratore circa le proprie mansioni. Meraviglia ancora come le OO.SS. firmatarie di quelle griglie (ricordiamo CGIL, CISL, UIL, CISAL e UGL) abbiano nel tempo "dimenticato" di pretendere da parte dell'Azienda il rispetto di tale impegno;

- Che sui Front Office sia previsto un organico di minimo 4 unità e che la vigilanza sia estesa a tutti i Front Office, non solo per quelli situati nei capoluoghi di provincia.

In merito alle questioni in sospeso dai precedenti incontri, abbiamo ribadito le nostre posizioni su:

- U.O Procurement: necessità di formazione per il personale chiamato ad essere parte delle commissioni di gara (per il quale l'Azienda conferma ci siano delle valutazioni in corso), aggiornamento dei sistemi informatici in uso per le gare, da noi ritenuti carenti sia dal punto di vista normativo che gestionale;

- Lavaggio indumenti: visto il diniego dell'Azienda ci siamo riservati di produrre tutta la documentazione a sostegno della nostra tesi. Su questo tema non molliamo!;

- Depurazione: chiediamo di prevedere la pulizia sistemica degli ambienti di lavoro (uffici e servizi igienici) oggi demandata ai lavoratori (provate ad immaginare se anche nelle nostre sedi ci venisse chiesto di lavarci il bagno), e una immediata verifica degli inquadramenti del personale assunto al 2 livello ed in forza già da tre anni.

- Potabilizzazione: dopo l'ennesima nostra richiesta di chiarimenti sugli organici, l'Azienda conferma di aver proceduto alla conversione dei contratti a tempo indeterminato per il personale in forza dallo scorso anno.

Infine, sulla questione PdR 2018, in considerazione del nostro precedente comunicato e dell'esiguo incremento rispetto al premio precedente ovvero di 1 € (UNO), l'USB AQP si è riservata di fare opportune valutazioni.

 

A DECIDERE PER I LAVORATORI SIANO SEMPRE I LAVORATORI IN PRIMA PERSONA!

 

Coordinamento Regionale USB Acquedotto Pugliese

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni