UNIVERSO SALUTE-OPERA DON UVA: modifica unilaterale del CCNL applicato

Bari -

La società UNIVERSO SALUTE-OPERA DON UVA  modifica unilateralmente il CCNL AIOP casa di cure private dipendenti Universo Salute

La USB Lavoro Privato Puglia scrive all' A.D. Dott. Paolo TELESFORO, al Presidente della Regione Puglia ed all’Assessore alla Salute – Regione Puglia 

* * * 

La scrivente O.S. USB Lavoro Privato – Puglia, riscontra la comunicazione inviata alle OO.SS. aziendali in data 05 Novembre 2020 con nota num. Prot. 20243, in cui la Vs Società comunicava in modo “unilaterale”, chiudendo difatti qualsiasi dialogo, il cambio del CCNL da AIOP Case di Cure Private in AIOP-RSA.

Come O.S. siamo sempre stati contrari alla modifica del contratto di lavoro e nei mesi precedenti abbiamo sempre cercato di interloquire con l’azienda al fine di trovare una soluzione per evitare il cambio di contratto. L’ultimo incontro ufficiale si è avuto a Bari, i primi di agosto 2020 presso l’UTG di Bari, dove il management di Universo Salute dichiarava che non aveva problemi a confrontarsi con le OO.SS. al fine di trovare una soluzione. Da allora la Vs Società si è sottratta a qualsiasi confronto riferendo, soltanto, che dalle varie interlocuzioni con la Regione Puglia la questione contratto era quasi superata.

Invece con la nota in oggetto piena, a Ns avviso, di inesattezze si comunica la variazione del CCNL.

L’USB diffida la Vs Società al cambio di contratto senza un regolare accordo di armonizzazione, previsto dalla legge. Difatti non decide solo il Datore di lavoro quali istituti contrattuali riconoscere ai dipendenti in una vertenza di cambio di contratto collettivo.

Precisiamo, inoltre, che Universo Salute sta applicando un nuovo contratto di lavoro già scaduto e non riconosciuto a livello nazionale, con forti restrizioni dal punto di vista della tutela dei lavoratori. Per questo non crediamo alle tante “storielle” che circolano tra i Lavoratori del cambio temporaneo del contratto di lavoro, in attesa della revisione delle rette usando, ci dispiace dirlo, i lavoratori per cercare di strappare alla Regione più risorse (pubbliche).

Per questo ricordiamo che tutti i Lavoratori erano in attesa del rinnovo del loro contratto da ben 14 anni ed oggi, in piena pandemia, subiscono una ulteriore riduzione delle retribuzioni vedendosi negare gli arretrati di 1000 euro e di ulteriori 120 euro in media di aumento mensile. Lavoratori che ad oggi stanno fronteggiando i focolai Covid presenti presso la RSA di Foggia, e che verranno impiegati anche nei raparti per post-acuzie per pazienti positivi al Covid19, presso le sedi di Foggia e Bisceglie di Universo Salute.

Per questo troviamo risibili le questioni sulla sostenibilità economica del rinnovo del contratto Aiop case di cure private, se si tiene conto che la regione ha anche già rivisto le rette dei pazienti dell’istituto ortofrenico. Cosi come, ci pare evidente che Universo Salute andrà a coprire le eventuali perdite annunciate con nuovi introiti e gli unici a pagare il prezzo più caro saranno i Lavoratori insieme alle loro famiglie.

In ultimo chiediamo alle Regione Puglia, al Presidente e all’Assessore alla Salute, di garantire in primis i Lavoratori, visto che solo così si garantiscono servizi utili alla Comunità e Utenza.

L’USB si riserva, nel caso non giungano notizie in merito da parte Aziendale, di intraprendere iniziative di lotta sindacali e giudiziarie al fine di tutelare i legittimi interessi dei Lavoratori.

Si resta a disposizione. Distinti Saluti.

 

p. il Coordinamento Sanità - USB Puglia

Luciano D’AIELLO

p. il Coordinamento di Regionale USB Puglia

Pierpaolo CORALLO

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati