USB Trasporti Puglia al fianco dei Lavoratori sospesi

Se in molti gridano allo scandalo per i due autisti sospesi dal servizio, che hanno avuto l’”ardire di denunciare, durante una trasmissione televisiva, la degradata condizione dei mezzi di una azienda del TPL della capitale, noi aggiungiamo che l’atteggiamento autoritario adottato dalla “Trotta Bus Service” di Roma è una violazione dei diritti della persona.

Dalla Puglia chiediamo a gran voce che i provvedimenti disciplinari siano revocati e i due Lavoratori riprendano il loro posto di lavoro.

L’atteggiamento intimidatorio della Trotta Bus Service è diffuso tra quelle aziende di trasporto che, di fronte all’evidenza dei fatti, anziché stringersi nelle spalle e adoperarsi per offrire un servizio migliore, tentano di distogliere l’attenzione dai veri problemi.

La Trotta Bus Service ha sospeso i Lavoratori Ilari e Tomasone perché le loro dichiarazioni sarebbero state “altamente lesive dell’immagine aziendale”.

L’USB trasporti di Puglia chiede di quale “immagine aziendale” parli l’azienda romana, se l’unica passata in televisione, (attraverso i filmati), non era in alcun modo ulteriormente danneggiabile.

Riteniamo piuttosto che, per evitare il completo tracollo del trasporto pubblico locale su tutto il territorio nazionale, occorre convogliare in un’unica direzione tutte le forze interessate: sindacati, lavoratori, utenti e, non ultime le stesse aziende.

Ribadiamo la nostra richiesta di immediata revoca del provvedimento in capo ai Lavoratori attualmente senza lavoro e senza retribuzione.

 

USB LAVORO PRIVATO - TRASPORTI PUGLIA

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni