USB BARI: LAVORO, REDDITO, DIRITTI… CGIL-CISL-UIL E REGIONE PUGLIA, DA CHE PARTE STATE?

Bari -

LAVORO, REDDITO, DIRITTI…

CGIL-CISL-UIL E REGIONE PUGLIA, DA CHE PARTE STATE?

Tremila esuberi, nuove riassunzioni con il jobs-act, rinuncia a tutti gli integrativi aziendali, questa è la proposta dei nuovi proprietari dell'ILVA di Taranto. Azienda svenduta alla Marcegaglia & C., bene hanno fatto tutti i sindacati e l'USB a proclamare per oggi lo sciopero di 24 ore nel gruppo ILVA.

Questa giusta, e per nulla scontata, reazione unitaria offre, a noi dell'USB ed ai Lavoratori coinvolti, lo spunto per una riflessione:

 

“Natuzzi”… una vertenza che abbiamo contrastato con ogni mezzo e mobilitazione ma che, paradossalmente, ha avuto le stesse conclusioni proposte all’Ilva.

Regione Puglia e triplice sindacale avevano siglato accordi che prevedevano licenziamenti e riassunzione nelle New.Co, sfruttando il “sistema jobs-act” e conseguente perdita dei diritti acquisiti.

Oggi, poi, nonostante Sentenze del Giudice del Lavoro di Bari che stabiliscono la reintegra nel posto di lavoro, il gruppo Natuzzi, dichiara la crisi aziendale e si prende il lusso, pur di non far rientrare i Lavoratori nel ciclo produttivo, di lasciarli a casa.

 

“Transcom”… anche in questo caso a fronte della sospensione del trasferimento coatto a Lecce, il colosso delle telecomunicazioni nelle more della decisione del Giudice, lascia a casa i Lavoratori. E, anche in questo caso si tratta di licenziamento "volontario" con riassunzione in una nuova azienda sempre del gruppo Transcom.

Il tutto con il benestare dei soliti sindacati e della Task-force regionale.

 

In questo squallido scenario, da che parte sta, o vuole stare, la Regione Puglia che in questi mesi non ha fatto altro che ignorare le legittime richieste dei Lavoratori della Natuzzi e della Transcom (solo per citarne alcune)? Dalla parte dei Lavoratori o degli interessi di bottega di padroni e sindacati concertativi?

L’USB, Martedì 10 Ottobre, in occasione del Consiglio regionale della Puglia sarà insieme ai Lavoratori a manifestare per richiamare la politica ad un ruolo forte e deciso a fianco dei Lavoratori e delle loro famiglie.

Regione Puglia se ci sei, batti un colpo!

Lo ribadiamo ancora una volta, non si crea occupazione con la precarietà ed elargendo contributi ai padroni e padroncini che licenziano.

 

USB LP Bari

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni