TRASPORTI - Ferrovie del Gargano "stipendi da fame"

Foggia -

 

 

 

 

 

 

 150 EURO MENSILI AI LAVORATORI FDG  DI  FOGGIA!!

Finalmente anche i sindacati “concertativi” si stanno accorgendo che alle Ferrovie del Gargano gli autisti vengono pagati a basso costo e con uno stipendio da fame; stanno forse capendo che non si può fare sindacato solo per salvaguardare le loro “conquiste”  cercando di non perdere i vantaggi dei permessi sindacali a vita di chi da anni non siede con le chiappe su un sedile di guida autobus?.

In questi anni l’azienda ha recuperato, a gratis, una produttività incredibile: svolge un servizio maggiorato di circa un milione di chilometri rispetto a quello del 1996, con centinaia di Lavoratori in meno, ottenuto soprattutto aumentando le corse nei turni e una media lavorativa per addetto tra le più alte d’Italia; ha incrementato i servizi (vedi quello sostitutivo Foggia – Lucera una corsa ogni 30 minuti; quelli operai di Melfi; le linee Foggia – Manfredonia e la Mattinata – San giovanni R.,eccetera); ha installato nuove tecnologie, [ pagate dalla Regione, compresi i Palmari, (spariti?)], che richiedono responsabilità maggiori agli autisti; ha chiuso l’Agenzia di Lucera (precludendo così la possibilità al personale inidoneo di avere, in futuro, una sede lavorativa); sta tramando per chiudere quella di Foggia; ha reso saturo il lavoro nell’Officina aziendale che ha grosse carenze di organico e sta attaccando il personale pulitore di cui vuole disfarsene; ha incamerato tutti i chilometri e le competenze delle trasferte che fa il nuovo personale assunto che non ha ancora una sede lavorativa definitiva; nei turni lavorati non vengono pagati tutti i reali chilometri svolti rifacendosi ancora a tabelle provinciali ormai obsolete visto che i centri urbani si sono ingranditi di molto; non paga le diarie a quei turni che si fermano per più di 5 minuti nelle proprie sedi lavorative; ha ridotto la durata delle ferie estive da tre a due settimane per non assumere personale stagionale; fa un uso sproporzionato delle prestazioni straordinarie e degli illegali doppi turni e tutto questo solo per parlare delle  cose più recenti.

I Lavoratori delle Ferrovie del Gargano da anni si sono straguadagnati un equo Premio di Risultato, che il nostro Sindacato ha quantificato in una somma non inferiore a 150 euro mensili,  ed ancora non lo vedono realizzato semplicemente perché l’azienda, non sazia di tutto quello recuperato, vuole “concedere” qualcosa solo a condizione che recuperi ancora di più spremendo ulteriormente gli Operatori di Esercizio che hanno già dato troppo.

Se proprio i sindacati “concertativi” vogliono dimostrare di valere qualche cosa lo possono fare firmando un Premio di Risultato che ridistribuisca parte di tutto quello già incamerato da anni dall’azienda, non meno di 150 euro mensili e senza contropartite, solo allora dimostrerebbero di avere a cuore gli interessi dei Lavoratori che, oggi, lavorano di più e vengono pagati di meno.

Ma quale latino DO UT DES  (io do affinché tu dia)  ….. meglio

DES UT DES ( tu dai che io ho già dato…molto e da tempo )!!.

 

 

Coordinatore Provinciale Federazione Trasporti RdB-CUB

Michelangelo De Cesare                

 

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni