TARANTO - La ASL approva le allegate Delibere 134 e 136

Taranto -

CONTINUA il PRESIDIO PERMANENTE per

INTERNALIZZARE i SERVIZI nella ASL TA

 

 

I Lavoratori delle ditte esterne della ASL di Taranto sono ancora in Presidio permanente  dal 18 gennaio 2010 (giornata in cui sono stati in sciopero) nella Hall dell'Ospedale Ss. Annunziata, seppur stremati da 14 giorni ininterrotti di sit-in, a cui alternano a rotazione i turni di servizio che comunque devono garantire, sono determinati a proseguire fino in fondo nella loro protesta, fino a quando cioe' i loro servizi non saranno affidati alla neo costituita societa' in house "Jonica Service".

Al presidio partecipano quotidianamente i Rappresentanti sindacali di RdB e Cobas, che non hanno lasciato e non lasceranno mai soli i lavoratori nella loro lotta.

 

Da registrare alcuni passi avanti fatti nella vertenza tarantina: in data 25 gennaio 2010 la ASL TA ha adottato la Delibera 134 con cui recepisce gli adempimenti previsti dall'ordinanza del TAR di Lecce, mentre con la Delibera 136 del 28 Gennaio del 2010 ha nominato il nuovo Amministratore unico della “Jonica service”, dopo le dimissioni della Dott,ssa Paola Ciannamea, nominata nel frattempo Direttore Amministrativo della Asl di Lecce.

Tali atti, però, non soddisfano pienamente le RdB e le altre organizzazioni sindacali di base che hanno inoltrato una richiesta di incontro urgente  al Direttore Generale Dott. Domenico Colasanto ed all’Amministratore Unico di “Jonica Service” Dott. Massimo Mancini.

 

Inoltre, così come da ogni provincia pugliese, anche i Lavoratori di Taranto il giorno 4 febbraio 2010 saranno in Presidio nei pressi della sede del Consiglio Regionale, a Bari, per chiedere a tutte le forze politiche presenti in consiglio l'immediata approvazione delle norme in materia sanitaria facenti parte del “Decreto omnibus” in discussione in aula per detta giornata.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni