TARANTO 1 Maggio: USB insieme ai Lavoratori dell'ILVA

Taranto -

L’Unione Sindacale di Base, in occasione della Festa dei Lavoratori organizzata a Taranto dal “Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti, non può che aderire e partecipare ufficialmente all’iniziativa, ritenendo, questo, un momento di riflessione e di Lotta contro un sistema infame che ha portato ad un passo dal baratro la nostra provincia, l’economia, il Lavoro e soprattutto la Vita.

L’USB aderisce e contribuisce facendo proprie le motivazioni che spingono  la parte sana della società tarantina verso la riconquista della Libertà rubata dal cinismo e dal profitto ad ogni costo.

Per queste ragioni siamo al fianco di una città martoriata dal potere e vogliamo contribuire alla costruzione di un modello sindacale che parta dalle esigenze dei Lavoratori, considerando il diritto alla salute quale obiettivo prioritario da difendere. Le grandi manovre dei sindacati concertativi di CGIL-CISL e UIL  che in queste ore insieme a Confindustria e governo tentano di “svuotare” ancora di più il “cesto” dei diritti sino a quello dello sciopero, ci impegnano maggiormente per dire no alla repressione, no all’arroganza, no all’insulto della Libertà e della Democrazia. Il primo maggio è diventato, quindi, non più festa dei Lavoratori ma festa del potere per la troika sindacale, ormai dichiaratamente e inopinatamente al servizio dei padroni.

L’USB in ogni parte d’Italia manifesta con i Lavoratori la giornata del 1° maggio e lo fa evidenziando il dissenso verso le sciagurate politiche economiche e del Lavoro.

Per queste ragioni l’USB, convintamente, aderisce, partecipa e contribuisce alla “riuscita” della Festa per un 1° maggio fuori dagli schemi e contro l’indegna politica di asservimento al potere.

Taranto 30 Aprile 2013

USB Lavoro Privato - Taranto

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni