SCALA MOBILE - Proposta di Legge

Raccolta Firme in Puglia

Bari -

SCALA MOBILE

Migliaia le firme raccolte in Puglia

Raccolte e consegnate al Comitato nazionale oltre 4700 firme,

più che raddoppiato l’obiettivo prefissato (2000 firme).

 

        Anche in Puglia la raccolta di firme di sottoscrizione alla proposta di Legge per “una nuova Scala Mobile”, cioè la reintroduzione di un meccanismo di adeguamento automatico di salari e pensioni all’aumento del costo della vita, ha registrato un enorme consenso da parte di lavoratori, pensionati e precari.

        

         Come sindacato CUB – RdB, uno dei soggetti promotori dell’iniziativa unitamente ad altre organizzazioni sindacali – sociali – politiche, abbiamo scelto di concentrare la raccolta direttamente presso i posti di lavoro, allestendo i banchetti agli ingressi di fabbriche, uffici pubblici, ospedali, call-center, ecc..

        

         In ogni luogo la proposta è stata accolta con grande attenzione e come una concreta risposta all’insostenibile condizione in cui versano milioni di famiglie italiane ormai sulla soglia della povertà.

         Infatti, stipendi, pensioni e salari sono stati in questi anni letteralmente falcidiati dal crescente Carovita, da rinnovi contrattuali tardivi ed inadeguati, dalla diffusa precarietà e dal progressivo smantellamento dei servizi pubblici (sanità, trasporti, scuola, previdenza, e…).

 

         In Puglia solo come CUB – RdB, abbiamo più che raddoppiato l’obiettivo prefissato (2000 firme) raccogliendo e consegnato al Comitato nazionale oltre 4700 firme.

        

         Ringraziamo tutti coloro che, sacrificando parte del proprio tempo e dei propri impegni di lavoro e di famiglia, volontariamente si sono profusi in questa importante campagna.

 

         La presentazione della Legge sulla “Scala Mobile”, suffragata da ben oltre le 50 mila firme richieste a livello nazionale, e le numerose iniziative e mobilitazioni, messe in campo e programmate per questo autunno, dallo sciopero e manifestazione di oltre 35.000 Precari a Roma lo scorso 6 ottobre allo sciopero nazionale del sindacalismo di base di Venerdì 17 novembre, rappresentano alcuni forti ed inequivocabili segnali lanciati all’attuale governo di cambiare radicalmente la rotta della politica economica intrapresa che mira a tagliare salari, pensioni, diritti, stato sociale.

        

         Bari, 23 ottobre 2006

p. FEDERAZIONE REGIONALE RdB – PUGLIA

Pino PELLEGRINI

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni