SANITASERVICE... quale futuro?

Apprendiamo, dalla stampa e da alcune dichiarazioni del Direttore del Dipartimento regionale della Salute, l'orientamento della Regione Puglia in merito al prosieguo delle Società in House delle Aziende Ospedaliere (Sanitaservice).

Seppur, come Organizzazione Sindacale, valutiamo positivamente la volontà e la necessità di elaborare una proposta che garantisca omogeneità su tutto il territorio regionale delle Sanitaservice, riteniamo inutili ed infruttuose le “fughe in avanti” su percorsi e decisioni, anche di carattere legislativo (regionale), che intendono giungere ad una Società unica regionale.

L'USB crede, e ribadisce, che qualunque soluzione debba essere concordata e discussa principalmente con gli attori reali di un percorso virtuoso e positivo come quello della internalizzazione, cioè i LAVORATORI.

Crediamo che, dopo la costituzione del gruppo di lavoro regionale, sia necessario prima di discutere e decidere, INSIEME, sul dafarsi provvedere, nel più breve tempo possibile:

1. Alla trasformazione a FULL-TIME del contratto di tutti i Lavoratori delle Sanitaservice;

2. A bloccare tutte le gare indette dalle singole AA.SS.LL. anche in barba alle normative regionali (Linee Giuda) in primis del servizio di “farmacia” al Policlinico di Bari;

3. All’apertura di un tavolo monotematico sulla internalizzazione del servizio di emergenza 118;

4. A verificare percorsi di inserimento lavorativo per migliorare i servizi;

5. Al passaggio dei Lavoratori delle Sanitaservice da A1 ad A2;

6. Al rinnovo dei contratti di servizio scaduti e o in scadenza.

 

Altri percorsi e ragionamenti rischiano di essere forieri di “impugnative” o peggio ancora “tortuosi” e poco applicabili anche alla luce delle recenti norme nazionali (vedi T.U. Partecipate).

 

Chiediamo, pertanto, che la Presidenza della Regione onori gli accordi sottoscritti con le OO.SS., tra cui l'USB, e ci convochi urgentemente per valutare tutti i passaggi, formali e politici, che si intraprenderanno.

Tutto ciò con il solo interesse di difendere e preservare un percorso fatto di dignità e diritti! É evidente che laddove non giungano risposte da parte delle Istituzioni regionali saremo costretti a indire una forte azione di sciopero.

 

L'USB per settembre organizzerà una Assemblea/dibattito, a Lecce, sul tema delle Società in House della Regione invitando gli Amministratori Unici delle stesse e il Presidente della Regione, che siamo sicuri non si sottrarrà.

 

USB Lavoro Privato – Puglia

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni