SANITASERVICE, INCONTRO TRA USB E ASSESSORATO REGIONALE ALLA SANITÀ: POCHE RISPOSTE… NOI RIPRENDIAMO LA LOTTA!

La scorsa settimana si è tenuto, presso l’Assessorato al Welfare, l’incontro tra una delegazione della USB e il Direttore di Dipartimento dott. GORGONI.

All’incontro doveva essere presente il Presidente della Giunta dott. Emiliano che non ha potuto presiedere in quanto chiamato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri a farsi due “risate” a Roma.

Con il dott. Gorgoni si è fatto il punto della situazione che riguarda le Società in House e, non potendoci aspettare delle risposte politiche (che era quello che aspettavamo), si cercato di capire quanto i tecnici possono incidere sul proseguimento dell’esperienza (positiva) delle Sanitaservice in Puglia.

Dalle poche risposte che ci sono state date si è capito che, al di là delle volontà tecnica positiva, il livello politico non ha nelle sue priorità una discussione, seria, sull’implemento di altri servizi da internalizzare né salvaguardare quanto sinora ottenuto dai Lavoratori delle stesse società.

Sembra paradossale ma mentre si sono fermati (il livello politico) sull’analisi e sul futuro delle Società, molti Direttori Generali hanno deciso (appoggiati da qualcuno?) di continuare con le esternalizzazioni di alcuni servizi anche se questi è dimostrato che costano molto di più che se fossero gestiti dalle società in house.

È il caso della Farmacia e dei trasporti interni del Policlinico di Bari che ha messo in gara questi servizi e che avranno un costo più che doppio rispetto alla internalizzazione.

Se queste sono (come sembrano) le conclusioni a cui sono arrivati tecnici e politici ci aspetta un periodo di lotta durissima per far cambiare idea rispetto ad un progetto che sta dando risultati eccellenti sia sotto il profilo economico (basta andare a leggersi i bilanci delle società in house) che su quello della qualità del servizio senza parlare della riconquistata dignità di migliaia di Lavoratori.

Ci aspettiamo una risposta immediata da parte del Presidente della Giunta regionale dott. Emiliano, una risposta che smentisca quanto da noi detto, senza questa la USB ed i Lavoratori riprenderanno una dura lotta per il diritto di avere un futuro dignitoso e per non far rientrare quanti hanno fatto affari d’oro sulla pelle dei Lavoratori e dei Cittadini pugliesi.

Noi da parte nostra crediamo sia necessario mobilitare i Lavoratori partendo dallo SCIOPERO NAZIONALE del Lavoro Pubblico (tra cui le partecipate) del 20 novembre a Napoli per arrivare ad una mobilitazione regionale.

 

p. USB Lavoro Privato – Puglia

Santo Mangia

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni