Sanitaservice ASL Puglia: la REGIONE convoca l'USB... SOSPESO lo SCIOPERO!!!

 

SANITASERVICE ASL Puglia

la REGIONE CONVOCA l’USB

SOSPESO SCIOPERO

 

Dopo aver ricevuto da parte dell’Assessorato alla Salute delle Regione Puglia formale convocazione per discutere delle regioni alla base dello SCIOPERO dei Lavoratori delle Sanitaservice, come USB unitamente ai Delegati delle Società in House abbiamo deciso di SOSPENDERE l’AZIONE di SCIOPERO.

Al termine dell’incontro decideremo come riprendere la lotta!

 

--------------------------------------------------------------------

SANITASERVICE: punto e a capo !!!

La Regione Puglia tace sulle “linee guida” …

 

Le “linee guida” approvate dalla Giunta lo scorso 3 Dicembre, dopo i vari incontri che come USB abbiamo avuto con l’Assessore regionale alla Salute, purtroppo, pur recependo parte delle “nostre” proposte di modifica, contengono alcuni passaggi che riteniamo molto “pericolosi” per la messa in sicurezza delle Sanitaservice.

In particolare, nelle citate “linee guida”, c’è l’obbligo, da parte dei Direttori Generali di esternalizzare di nuovo i “servizi” già internalizzati a fronte di “scostamenti” dei costi anche se di carattere temporaneo e di lieve entità.

I termini indicati rischiano di essere troppo ristretti, rappresentando una continua SPADA di DAMOCLE sulle Società in House, non dando nessuna possibilità alle Società di “rientrare” e/o “motivare” detti scostamenti quantomeno nel normale arco di tempo di qualsiasi bilancio aziendale. Infatti, a nessuna società al mondo è richiesto di fare “bilanci trimestrali o semestrali”. Si capisce da questo che con le nuove “linee guida” potrà essere facile trovare pretesti per la chiusura delle Società e porre fine alle  internalizzazioni. Inoltre la Delibera contiene ancora aspetti che “richiamano” le ASL a vincoli della Spending Review e che “impedisce” la possibilità di aumentare l’orario di lavoro con contratti full-time.

L’USB Lavoro Privato della Puglia proclama per i giorni

30 e 31 gennaio 2014 due giornata di sciopero

con presidio presso la Presidenza della Regione Puglia

in quanto dopo il precedente  sciopero e l’incontro con l’Assessore

del 13 dicembre u.s. nulla è cambiato così come gli impegni assunti

 con i Lavoratori non sono stati ancora rispettati.

 

Nel frattempo, da una lettura della Legge di Stabilità risulta che il Governo ha eliminato diversi commi del famigerato art. 4 della Spending review dimostrando di aver voluto ascoltare le mobilitazioni dei Lavoratori in tutta Italia più di quanto abbia fatto la Regione Puglia che si dimostra nettamente più arretrata dello stesso Governo nazionale rendendo di fatto le linee guida superate.

Con la giornata di mobilitazione chiediamo ancora una volta:

1.  la MODIFICA delle LINEE GUIDA APPROVATE in GIUNTA, con l'ESCLUSIONE dei VINCOLI che MINANO la TENUTA delle SANITASERVICE come già previsto dalla Legge di Stabilità;

2.  il PASSAGGIO al MASSIMO delle ORE per TUTTI i LAVORATORI;

3.  il COMPLETAMENTO dei SERVIZI da INTERNALIZZARE (ad esempio: Farmacia-Policlinico di Bari, ASL BR, ASL TA, 118, servizio di trasporto per le strutture sanitarie ecc.);

4.  il MANTENIMENTO nelle SANITASERVICE di TUTTI i SERVIZI GIA' INTERNALIZZATI (come il SUPPORTO AMMINISTRATIVO e INFORMATICO della ASL LE, che in 2 anni di affidamento alla Sanitaservice Lecce ha prodotto un notevole risparmio).

 

GIOVEDI’ 30 Gennaio 2014

sciopero regionale delle SANITASERVICE Puglia

PRESIDIO - ore 9:30 presso la sede della Giunta Regionale

(Lungomare Nazario Sauro – Bari)

 

DAVANTI AD UN SIMILE ATTACCO I LAVORATORI NON DEVONO RIMANERE FERMI…

DOBBIAMO INVECE LOTTARE PER IMPEDIRE CHE QUALCUNO

SCIPPI LE CONQUISTE ED IL NOSTRO FUTURO!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni