Regione Puglia: Stop agli Appalti esterni nella Sanità

Bari -

Partiamo dalla Sanità.

Internalizziamo i servizi di Ausiliariato, Portierato e Pulizie delle ASL

 

Per chi, come noi, ha da sempre manifestato la contrarietà all’esternalizzazione dei servizi pubblici, la notizia che la Giunta Regionale sta valutando la possibilità di porre fine a tali politiche non può che essere fonte di soddisfazione.

Per chi, come noi, da anni sta lottando per spiegare ai politici, ai tanti manager e ai direttori generali che il  vero risparmio è l’internalizzazione dei servizi, questa notizia rappresenta la possibilità di dimostrare che avevamo ragione.

Tutto questo è stato possibile grazie alla mobilitazione dei Lavoratori del servizio di pulizie-ausiliariato e portierato della ASL Taranto, che con la loro lotta hanno portato la Regione Puglia ad aprire un tavolo per internalizzare i servizi finora svolti da cooperative e/o ditte.

Grazie alla loro tenacia, mercoledì scorso abbiamo incontrato l’Assessore alla Sanità della Regione Alberto Tedesco, ed avanzato una proposta concreta che consentirebbe un risparmio di centinaia di migliaia di euro per le casse regionali e fornirebbe contestualmente una maggiore sicurezza di lavoro a centinaia di lavoratori.

In questo incontro abbiamo dimostrato, all’Assessore Tedesco, che la Regione conseguirebbe un risparmio di circa 80 milioni di euro, pari al 40 – 50 % in meno rispetto all’attuale costo dei servizi;  abbiamo inoltre sottolineato la natura “sociale” di tale provvedimento, che farebbe uscire dalla precarietà migliaia di famiglie (3000 – 4000 in tutta la Puglia).

L’Assessore, dichiarando la disponibilità dell’Amministrazione regionale, ci ha comunicato  che entro la metà di dicembre la Regione presenterà un piano dettagliato con la previsione dell’assunzione diretta attraverso le ASL oppure della creazione di una Società a capitale pubblico sul modello della SanitaService, già varata dalla ASL Foggia.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni