Puglia "spending review": SOSPESO lo SCIOPERO del 15 Ottobre

Tanto tuonò che... piovve!!!

 

Dopo una serie di incontri infruttuosi, e soprattutto dopo la decisione da parte della USB di proclamare, per il prossimo 15 ottobre, lo sciopero dei Lavoratori delle Società in House della Regione...

La Giunta Vendola risponde alle richieste poste dall'USB e dai Lavoratori delle Sanitaservice della Puglia con "atti" importanti ma che non ci convincono ancora del tutto!

Infatti, all'indomani della decisione di indire lo “SCIOPERO” dei lavoratori delle Società in House della Regione (sabato 5 ottobre) il Presidente della Regione, a mezzo stampa, comunicava che la Giunta aveva dato mandato ad una serie di legali di impugnare le norme che impongono la chiusura o la vendita delle Sanitaservice.

Successivamente (martedì 9 ottobre) l'Assessore alla Salute inviava ai Direttori Generali delle AA.SS.LL. una "circolare" in cui si impartiscono le direttive da intraprendere per salvaguardare le internalizzazioni.

Diamo atto che le nostre proteste hanno spinto, seppur con enorme ritardo, la Giunta Vendola a mettere in atto quello che era nella "normalità" e che avevamo, tra l'altro, chiesto sin dagli incontri dello scorso luglio ed agosto (quando ancora stavamo discutendo del Decreto e non della Legge).

Ma allo stesso tempo dobbiamo sottolineare che alle tante "parole", per noi, debbano seguire i fatti:

1)   si presenti subito il ricorso alla Corte Costituzionale così come fatto da altre Regioni;

2)   alla "circolare" dell'Assessorato segua un atto di indirizzo "politico", chiaro, che attraverso la convocazione dei Direttori Generali e degli Amministratori delle Sanitaservice "evidenzi" l'importanza degli atti da compiere in questi pochi giorni (90 giorni dalla pubblicazione avvenuta lo scorso 20 agosto);

3)   il Presidente Vendola "rassicuri" i Lavoratori dichiarando da subito le intenzioni di "salvare" le Sanitaservice proseguendo il percorso di internalizzazioni.  

In ultimo, in queste ore, abbiamo ricevuto da parte della Regione la “disponibilità” ad un ulteriore incontro utile a fare CHIAREZZA sulle scelte che le Aziende Sanitarie Locali dovranno fare in questi pochi giorni.

Per questo abbiamo SOSPESO lo sciopero di Lunedì 15

e decidereMO dopo questa riunione come procedere

 

Per noi nessun Lavoratore

dovrà essere sacrificato per nessuna ragione!

Nessuna ASL e/o SANITASERVICE faccia “giochetti” sulla pelle dei Lavoratori

 

LE SOCIETA’ PUBBLICHE DEVONO RIMANERE TALI!

DIFENDIAMO LE LOTTE DI QUESTI ANNI PER GARANTIRE

LAVORO, DIRITTI, DIGNITA’

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni