Puglia ex LSU-ATA: la Regione incontra i delegati USB e si impegna a trovare soluzione concrete alla vertenza

Bari -

 

Una Delegazione di Lavoratori exLSU dell’USB, proveniente da tutta la regione, nella mattinata di giovedì 15 novembre hanno incontrato l’Assessore Regionale al Lavoro in merito alle gravi e problematiche questioni lavorative in cui versano i Lavoratori dei servizi di pulizia nelle Scuole.

L’incontro è servito per fare il punto sulla “vertenza”, a partire dalla “Gara CONSIP”, ed alla luce dell’Ordine del Giorno approvato all’unanimità dal Consiglio Regionale della Puglia nella seduta del 12 novembre scorso.

L’OdG  avente ad oggetto le “Problematiche occupazionali per i lavoratori occupati negli appalti di pulizie e servizi ausiliari presso gli istituti scolastici” impegna il Governo regionale a promuovere nei confronti del Ministero dell’Istruzione e della Presidenza del Consiglio ogni sforzo affinché la vertenza possa risolversi positivamente nei confronti dei lavoratori, con la conseguente conservazione del posto di lavoro e quindi con il mantenimento minimo dei servizi standard, già oggi molto precari, negli istituti scolastici, affinché siano garantite igiene e sicurezza.

Nell’incontro con l’Assessore regionale al Lavoro i Delegati USB hanno chiesto, a gran voce, un forte segnale di responsabilità per una vertenza che riguarda oltre 3.500 lavoratori nella Regione che rischiano sia sulla continuità lavorativa che su quella reddituale visto che l’aggiudicazione della “nuova” gara Consip, bandita dal MIUR, vede una aggiudicazione con il 60% di ribasso. Il rischio concreto è che i lavoratori si vedranno ridotti fortemente le retribuzioni, oggigià al limite della “decenza” (800 Euro al mese per 35 ore settimanali) dopo quasi 20 anni di “servizio” nelle Scuole.

Inoltre è stato sottolineato che la “reale” soluzione della vertenza resta la internalizzazione del servizio che rappresenta un risparmio per la collettività ed è l’unica soluzione che può ridare certezze ai Lavoratori.

L’Assessore ribadendo la volontà della Regione a sostenere le legittime richieste dei Lavoratori ed in particolare:

1)    La Regione Puglia scriverà al MIUR per chiedere un incontro che discuta nei contenuti della  Gara Consip ritenuta dalla stessa Regione lesiva dei diritti elementari dei lavoratori e che laddove parta si ripercuoterà negativamente anche sui “servizi”;

2)    La Regione porterà la “vertenza” alla Conferenza Stato-Regioni, nella riunione tra gli Assessori alle Politiche del lavoro delle regioni;

3)    La Regione sostiene “apertamente” le proposte di Legge che prevedono la internalizzazione del servizio, sottolineando che la Puglia, unica Regione, negli anni passati aveva già internalizzato i servizi di pulizia nelle Aziende Sanitarie;

4)    Inoltre l’Assessore ritiene che sulla Gara Consip vada effettuato un serio approfondimento a più voci (Governo, MIUR, MEF e Regioni).

Adesso la “lotta continua” e ci deve vedere  sempre più protagonisti a partire dal prossimo appuntamento di MARTEDI’ 19 Novembre a ROMA dove si terra una ASSEMBLEA-DIBATTITO nazionale a cui parteciperanno Luigi GALLO (Deputato M5stelle)         e Dario STEFANO (Senatore SEL).

 

PARTECIPIAMO NUMEROSI ALLE INIZIATIVE PER DIRE NO AI TAGLI E SI ALLA VERA STABILITA’

NON RESTIAMO ALLA FINESTRA MA DIFENDIAMO IL NOSTRO LAVORO!!!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni