Puglia: Casa Divina Provvidenza (Bisceglie) NO agli "accordi" a perdere!!!

Bari -

Gli “accordi” sono tra di loro...

il Lavoro è nostro!!!

Alcuni mesi fa (per l'esattezza il 22 febbraio) la Congregazione della Divina Provvidenza, con i “soliti” noti sindacati, raggiungevano un accordo come al solito “non spiegato” e tanto meno condiviso con i lavoratori.

I sindacati, tutti, si sono recati al capezzale della Divina Provvidenza certificando la “morte”, non tanto dell'Ente, quanto dei Lavoratori.

Nessuno di questi “signori” ha pensato di CHIEDERE ai Lavoratori cosa pensassero.

Nessuno ha voluto “mettere a verbale” la necessità di indire un REFERENDUM.

Semplicemente perchè questo è un accordo a perdere!

Un accordo a perdere perché prevede...

-      per i Lavoratori LICENZIATI, un accompagnamento, per un massimo di 12 mesi, di soli 200 euro (Dipendenti che in molti casi potranno andare in pensione “solo” dopo 3/4 anni);

-      per i Lavoratori, che rimarranno in forze alla CDP, una forte riduzione dell'orario di lavoro (- 20%) per due anni.

Tutto questo senza tenere conto delle esigenze organizzative della struttura.

Noi crediamo che cosi facendo la CDP fra poco si troverà al collasso.

I “pochi” fortunati che resteranno a lavorare si troveranno con carichi di lavoro esagerati, ed in molti casi ci saranno interi reparti con personale ridotto all'osso.

Siamo alla follia!

 

Ma visto che al peggio non c'è fine...

Abbiamo saputo tra l’altro che i sindacati stanno in queste ore facendo firmare “verbali di conciliazione” con cui i lavoratori licenziati RINUNCIANO DEFINITIVAMENTE a TUTTO in cambio delle famose 200 €.

Per questo, invitiamo i Lavoratori, che in queste ore stanno ricevendo le lettere di licenziamento a contattarci per evitare di trovarsi per strada … con un pugno di mosche!

 

Oggi c'è bisogno di una risposta forte da parte di tutte/i i Lavoratori per rigettare l'accordo truffa e riaprire, da subito, un vero “tavolo” negoziale

Oggi è necessario far sentire la nostra voce disdettando le deleghe a questi sindacati

Oggi la politica locale e regionale deve, con chiarezza, prendere posizione contro lo SMANTELLAMENTO della Casa Divina Provvidenza

 

SALVIAMO la Casa Divina Provvidenza

RIGETTIAMO l'accordo del 22 febbraio

SALVIAMO il nostro Lavoro

MANDIAMO a “casa” chi ci ha svenduto

USB Lavoro Privato – Puglia

Coordinamento Lavoratori CDP Bisceglie

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni