NO alla STRADA dei COLLI

Brindisi -

Le Rappresentanze Sindacali di Base aderiscono alla Manifestazione indetta

dal Comitato di salvaguardia ambiente e territorio di Cisternino

 

NON IPOTECHIAMO IL FUTURO

 

FERMIAMO L’ASFALTO SULLA STRADA DEI COLLI

 

Le Rappresentanze Sindacali di Base aderiscono alla manifestazione contro la costruzione della cosiddetta “strada dei colli” indetta dal Comitato di salvaguardia ambiente e territorio di Cisternino per giorno 6 dicembre.

Questa strada è un’opera inutile e dannosa!

E’ inutile perché è un progetto vecchio di 40  anni che doveva portare da Ostuni a Laureto di Fasano e che oggi non ha nessuna utilità.

E’ dannosa perché la larghezza totale di oltre 10 metri (e non 7 come dice il Sindaco di Cisternino) distruggerà un territorio unico fatto di ulivi, muri a secco, siti archeologici.

Questa strada non servirà ai cittadini di Cisternino e di Ostuni che hanno altre 3 strade di collegamento, non servirà ai proprietari dei terreni, (che stanno firmando la petizione nonostante pressioni e minacce) e non servirà per portare turisti a Cisternino.

Molto probabilmente servirà, invece per nuovi insediamenti turistico-alberghieri, visto che la previdente giunta ha individuato la zona a destra della “nuova Bretella autostradale” come area turistico-alberghiero e diminuito la possibilità di costruire diminuendo il lotto minimo da 8 ettari agli attuali 4.

Se la Giunta è sicura di avere la popolazione dalla sua parte e si vanta di essere un Comune “partecipativo” può promuovere un referendum.

Noi intanto invitiamo alla mobilitazione contro questo scempio!

 

Brindisi, 26 novembre 2009

p. La Federazione RdB Brindisi

Ciccio PINTO

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni