L'USB LP Puglia richiede un incontro per il riconoscimento del “bonus” a tutti gli operatori ospedalieri

Bari -

L'USB Lavoro Privato Puglia richiede il riconoscimento del duro e prezioso lavoro di tutti i Lavoratori che pur non propriamente sanitari, prestano il proprio lavoro negli ospedali e nel settore sanitario e che hanno garantito il servizio nel periodo di picco e maggiore esposizione al contagio, in pieno lockdown, e continuano a farlo.

***

Al Presidente della Giunta Regionale della Puglia - Dott. Michele EMILIANO

Al Direttore Dipartimento promozione della Salute - Dott. Vito MONTANARO

Ai Direttori Generali AA.SS.LL.

Agli A.U. SANITASERVICE AA.SS.LL. Regione Puglia

Oggetto: richiesta incontro “bonus” operatori ospedalieri

 

Gentile Presidente della Giunta Regionale,

Gentile Direttore Dipartimento promozione della Salute,

Gentili D.G. Aziende Sanitarie Locali – Regione Puglia,

Gentili A.U. Sanitaservice – Puglia,

in queste settimane di emergenza sanitaria da COVID-19, numerosi sono stati gli appelli e le richieste, giunti da più parti, che invitavano le Amministrazioni Pubbliche a riconoscere un “premio” ai Lavoratori della Sanità che, insieme agli altri dei servizi pubblici essenziali, mettendo a repentaglio la loro vita, hanno garantito il servizio a tutta la collettività.

Molte Regioni, solo per citarne alcune Emilia Romagna, Lazio, Toscana e Lombardia hanno riconosciuto un “bonus” al Personale Sanitario. La stessa Regione Puglia sembra intenzionata a procedere in tal senso nei confronti del Personale Sanitario Regionale.

Da queste iniziative, però, rischiano di essere esclusi tutta una serie di Lavoratori che svolgono la propria attività a vario titolo nelle Aziende Ospedaliere e che non sono Operatori sanitari.  

Tra questi annoveriamo i Lavoratori delle Sanitaservice, che garantendo le pulizie e sanificazioni negli ospedali pugliesi hanno contribuito attivamente alla lotta alla pandemia; i Lavoratori delle aziende della ristorazione, anche loro impegnati giornalmente nel consegnare il cibo ai nosocomi, oppure, ancora, gli Operatori del Servizio di Emergenza 118.

È evidente che per le Sanitaservice, essendo Società in House delle AA.SS.LL., si potrà trovare una modalità più semplice di riconoscimento del Lavoro svolto, evitando differenziazioni tra province, mentre per le altre situazioni è, altrettanto evidente, che bisognerà elaborare differenti soluzioni.

Per queste ragioni l’USB – Puglia intende chiedere alle SS.LL. di fissare un’apposita riunione in cui, insieme, trovare risposte e soluzioni concrete.

In ultimo crediamo, e siamo sicuri di non essere i soli, che è giusto riconoscere a tutti i Lavoratori che non si sono fermati, il giusto riconoscimento al Lavoro svolto, consapevoli che nessuna cifra potrà mai essere sufficiente a dire grazie a chi rischia la vita nell’emergenza sanitaria.

Certi di un Loro cortese riscontro inviamo distinti saluti.

 

p. la Federazione Regionale USB Lavoro Privato - Puglia

Pierpaolo CORALLO                                                                                                      

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni