LSU: il Governo si rimangia gli impegni

Bari -

A TUTTI I

Lavoratori Socialmente

                     Utili

 

        Il Parlamento ha approvato la Legge  Finanziaria 2008 facendo sparire le modifiche a favore della stabilizzazione degli LSU proposte dal Ministero del Lavoro.

 

         In pochi giorni nel testo finale sono scomparsi  gli emendamenti approvati dalla Commissione Bilancio della Camera, che seppur in minima parte, recepivano le indicazioni delle RdB, frutto delle mobilitazioni cresciute nei posti di lavoro e con lo Sciopero Nazionale del 30 novembre.

 

         Questo Governo ancora una volta illude i Lavoratori Socialmente Utili annunciando stabilizzazioni che poi non avvengono.

 

        Noi da parte nostra ribadiamo la necessità di intensificare la Lotta per una “vera” sanatoria che regolarizzi i rapporti di lavoro.

 

        Cosi come riteniamo utile ed improrogabile che l’Assessorato al Lavoro della Regione Puglia convochi subito un tavolo istituzionale per la stabilizzazione dei LSU, con l’ANCI Puglia e le Organizzazioni Sindacali, tavolo che come RdB chiediamo da tempo.

 

Oggi è necessario mantenere alta la mobilitazione

partendo dalla Regione Puglia fino agli Enti utilizzatori.

 

per troppo tempo comparse in un film lungo oramai 12 anni !!

                                                                                                

 il Coordinamento Regionale RdB-CUB Lavoratori Socialmente Utili

 

 

 

 

sul nostro sito www.rdbtesoro.it si può scaricare la sintesi delle modifiche e il raffronto tra i tre maxiemendamenti del Governo con il testo approvato dalla Commissione Bilancio della Camera dei Deputati.

 

Inoltre, il 20 dicembre u.s. la Regione Puglia – Assessorato al Lavoro (nota prot. n. 42/16889/L), comunica la prosecuzione delle attività socialmente utili sino ad APRILE 2008, ponendo l’onere di pagamento a carico del Fondo per l’Occupazione.

In allegato il documento della Regione Puglia.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni