INTERNALIZZAZIONE SERVIZIO 118 E TRASPORTI SECONDARI : INCONTRO USB - ASL LECCE

Nella giornata di ieri 22 Luglio, in occasione del sit-in della USB e dei Lavoratori presso la Direzione Generale Asl Lecce una delegazione è stata ricevuta dal DG Dott. Rollo e dal Responsabile Controllo Gestione ASL dott. Gigante.

Lecce -

Il Direttore Generale ASL ha disposto l’internalizzazione in Sanitaservice delle 5 postazioni del servizio 118, attualmente affidate alle ditte MELELEO e IKEBANA, poiché dal Business Plan (Piano dei costi), predisposto da Sanitaservice, risulta la compatibilità economica.
Per le altre postazioni del 118, gestite dalle Associazioni di volontariato, il dr. Rollo, alla stessa stregua delle altre ASL pugliesi, ha richiesto all’Amministratore Unico Sanitaservice, dr. Sergio, di compiere un’indagine e di predisporre un Piano dei costi al fine di quantificare l’impegno economico che la ASL di Lecce, e quindi la Regione Puglia, dovranno sostenere perché tali postazioni possano essere gestite dalla società in house della ASL. Se tutto ciò dovesse andare a buon fine, come ci auguriamo, finalmente si metterà fine al “lavoro nero legalizzato” di tanti operatori volontari.
Per quanto riguarda il servizio dei trasporti secondari (trasporto dei pazienti da e verso strutture sanitarie di dialisi; trasporto di vaccini, sangue, trasporto dei pazienti oncologici, etc.), gestiti attualmente dalla ditta TUNDO SPA, la ASL ha dato mandato a Sanitaservice di produrre il relativo Business Plan entro il mese di agosto 2020: si prevede la conclusione delle relative procedure entro la fine del mese di settembre 2020 con conseguente assunzione in Sanitaservice di TUTTI I DIPENDENTI impiegati nei servizi sopracitati.
USB vigilerà costantemente su tutti i passaggi.
INDIETRO NON SI TORNA!

USB LECCE

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni