Incidente mortale al porto, USB si stringe alla famiglia di Natalino

Taranto -

Quello che è accaduto giovedì al quarto sporgente del porto di Taranto ripropone in tutta la sua crudezza il tema della sicurezza, in un luogo che  già in passato è stato teatro di incidenti sul lavoro. Come accade ogni volta in queste circostanze, si riapre la discussione sulla sicurezza, discussione che però sembra essere destinata poi puntualmente a spegnersi con un nulla di fatto. Siamo fortemente amareggiati per questa morte che segna ancora una volta la nostra terra. Manifestiamo la nostra commossa vicinanza alla famiglia di Natalino Albano.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati