ex LSU PUGLIA: SI RIAPRONO LE PROCEDURE DI LICENZIAMENTO COLLETTIVO

Bari -

E' ORA DI VOLTARE PAGINA ...

DOPO POTREBBE ESSERE TROPPO TARDI!

 

Come da sempre abbiamo dichiarato il meccanismo dell’appalto è tale da rendere i lavoratori ex LSU “precari” più che stabilizzati!!! E un’ennesima conferma viene dalla riapertura in questi giorni delle procedure per il licenziamento collettivo dei circa 15.000 ex-lsu nelle scuole.

E’ ora di voltare pagina!

Oggi i sindacati Cgil-Cisl-Uil piangono lacrime di coccodrillo, nascondendo le loro storiche responsabilità e fingendo di scandalizzarsi di fronte all'ennesima e, speriamo non definitiva, apertura delle procedure di licenziamento da parte dei Consorzi.

Ci chiediamo:

ma quando la USB, ad aprile, proclamava lo sciopero per la mancanza in finanziaria dei 110 milioni dell’ anno 2010 e dei fondi dell’anno 2011, perché, invece di chiamare alla lotta anche loro, minimizzavano, facendo intendere ai lavoratori ex LSU che il nostro era solo allarmismo.

Ci chiediamo:

che sindacati sono quelli che, invece di chiedere più stabilità e risorse, siglano l'accordo per la "Ottimizzazione del servizio" autorizzando un raddoppio dei carichi di lavoro per gli ex LSU a parità di salario (e questo mentre le ditte non erogavano gli stipendi!).

 

La USB Lavoro Privato, preoccupata che Lorsignori stiano preparando anche per gli ex-LSU dei 4 Consorzi lo stesso destino dell’appalto degli "storici" che all’inizio dell’anno scolastico ha subito una decurtazione del 25% del finanziamento con conseguenti tagli per i lavoratori, ha già avviato le procedure per la proclamazione dello sciopero.

La USB ha chiesto e ottenuto un'incontro con il Sottosegretario G. Pizza per il 16 novembre 2010 presso il MIUR di Roma.

L’obbiettivo di USB è quello di ostacolare soluzioni che vadano nella direzione di una riduzione del personale o dell'orario di lavoro, e di chiedere che si proceda invece nella direzione del prepensionamento e della re-internalizzazione del servizio di pulizia tramite l’assunzione ATA degli ex LSU.

 

Le nostre richieste richiedono per diventare realtà, l’adesione e la

disponibilità alla mobilitazione dei lavoratori: e’ ora di voltare pagina!

 

Invitiamo i lavoratori ex LSU che oggi rischiano di pagare in prima persona le scelte sbagliate di Cgil-Cisl-Uil, dei Consorzi e Governi di centro destra e sinistra, a prendere coscienza della gravità dello stato dei fatti, oggi più che mai bisogna organizzarsi e mobilitarsi, schierandosi dalla parte di chi, da sempre, lotta per la vera stabilizzazione degli ex LSU e ostacolando ulteriori tentativi di peggioramento delle condizioni contrattuali, salariali e di carichi di lavoro.

Nei prossimi giorni, come USB, avremo una serie di incontri con il Ministero dell’Istruzione (in particolare con il Sottosegretario PIZZA) e con il Ministero del Lavoro a seguito dei quali dovremo, tutti insieme, prendere delle decisioni in merito alla vertenza…

Dopo potrebbe essere troppo tardi!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni