Ex LSU Puglia - Manifestazione a Bari Martedì 12 giugno

Bari -

 

BARI - MARTEDI’ 12 GIUGNO -

 PRESIDIO LAVORATORI ex LSU

dipendenti ditte e cooperative di pulizia nelle scuole

 

Nell’ottobre 2006 la Direzione Scolastica della Puglia bandiva la Gara per l’affidamento del servizio di pulizia svolto dai lavoratori ex LSU, presso gli Istituti scolastici della Regione. La Gara di affidamento del servizio, unica per tutta la Puglia (un “solo” vincitore: Consorzio e/o Azienda) NON prevede la possibilità di SUB-APPALTO ed avrà una durata  di 3 anni con un’eventuale periodo di proroga di massimo 1 anno.

 

In quel Bando è previsto un progressivo aumento delle ore settimanali, fino ad un massimo di 40 ore, “ove necessario per il miglioramento del servizio o per far fronte alle cessazioni del personale ex LSU”.

 

A TUTT’OGGI NON E’ ANCORA CHIARO CON L’USCITA DI PERSONALE come verranno recuperate le ore (nella stessa Scuola, nella stessa Provincia, nella stessa Regione-Appalto ???) visto anche che è VIETATO “fare seguito a nuove assunzioni”.

C’è il concreto rischio che le ore in aggiunta vengano gestite in maniera privatistica dalle Ditte,  soprattutto perché a vincere la Gara ed a garantirsi l’Appalto per i prossimi anni saranno i “soliti noti” Consorzi alleati fra loro per spartirsi la “torta” e lasciare le “briciole” ai Lavoratori.

 

NOI dal canto nostro abbiamo, molte, moltissime perplessità

per questo riteniamo necessario convocare per

 

 

MARTEDI' 12 Giugno ore 9.30 - BARI

presso l’Ufficio Scolastico Regionale

Via CASTROMEDIANO

un PRESIDIO dei Lavoratori ex LSU

 

Per ribadire la necessità di chiarire, prima del termine delle procedure di Gara, una serie di aspetti:

1.     che fine farà il TRF (Trattamento di Fine Rapporto) maturato, NON vorremmo trovarci con “capricci” delle vecchie-nuove Ditte;

2.     non bisogna far pagare ai Lavoratori i costi delle scelte di Ditte, Cooperative e/o Consorzi che pur di “accaparrarsi” il servizio faranno ricadere sui lavoratori il peso in termini di aumenti dei metri e dei carichi di lavoro, ecc;

3.     bisogna obbligare Ditte, Cooperative e/o Consorzi a prevedere già da oggi alla sostituzione del personale assente a qualsiasi titolo e a rispettare pienamente le leggi a tutela dei Lavoratori (legge 626,104, ecc.);

4.     l’aumento del MONTE ORE, da 35 fino ad un massimo di 40, deve essere SUBITO chiarito da parte della Direzione Scolastica in maniera netta;

5.     bisogna ridistribuire a vantaggio dei Lavoratori, laddove vengano a mancare, le economie provenienti dalle cessazioni dal servizio aumentando salari, livelli e mansioni, riconoscendo ai Lavoratori ex-LSU la professionalità acquisita e le mansioni effettivamente svolte in tanti anni come Collaboratori scolastici, prevedendo l’aumento di livello di inquadramento, eliminando le disparità di trattamento tra ex-lsu e personale ata  e migliorando, così, la qualità del servizio.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni