ENTI LOCALI: VALUTAZIONE DEL PERSONALE

Bari -

VALUTAZIONI DEL PERSONALE

Non si rinnovano i contratti di lavoro dal 2009, e quando se ne parla si paventa l’introduzione delle famigerate fasce di merito Brunettiane a fronte di risorse economiche pari ad un piatto di lenticchie.

I lavoratori stanno subendo gli effetti deleteri delle miopi politiche nazionali, che anziché tagliare gli sprechi delle P.A., sottrae loro le risorse per la Produttività e per le Progressioni Economiche Orizzontali, creando un clima di sfiducia e disincentivazione.

Il Sistema della Valutazione del Ciclo della Performance è quasi sempre applicato in modo scorretto, lasciando spesso alla discrezionalità della Dirigenza (peraltro non consentita dalla norma in tale materia) la valutazione dei singoli lavoratori, senza premiare davvero il merito, l’efficienza, la professionalità, ma ben altro!

Ultimamente pare che anche nel Comune di Foggia si applicherà il nuovo Sistema di Valutazione e del ciclo della Performance, dopo aver disatteso la norma che ne prevedeva l’introduzione obbligatoria sin da gennaio 2013.

L’USB, pertanto, si impegna a smascherare le eventuali incapacità o, peggio, premeditate volontà di applicare in modo scorretto e discrezionale il Ciclo della Performance e quella Individuale in particolare.

Inoltre questa O.S. ostacolerà le ricadute negative della Brunetta, mirando all’applicazione puntuale delle norme sulla Performance. Ciò, al fine di innescare un sistema che costringa i Dirigenti ad impegnarsi intensamente e con competenza nel programmare una serie di attività che, partendo dal piano triennale degli obiettivi (PDO), dovrà individuare tempi, mezzi, risorse economiche ed umane per attuarli, e quindi:

- Assegnare obiettivi individuali;

- Stabilire la tempistica per la loro attuazione;

- Verificare la validità degli stessi ed il grado di perseguimento dei target attraverso colloqui cadenzati nel periodo breve di riferimento (di solito l’annualità), di cui quello iniziale e finale sono obbligatori con redazione di apposito verbale da allegare al termine del ciclo alla prescritta scheda di valutazione;

- Garantire, la fase di conciliazione tra valutato e valutatore eventualmente richiesta dal lavoratore (fase obbligatoria la cui inosservanza può inficiare la valutazione).

Si informano tutti i lavoratori che L’USB presterà loro assistenza nel caso di valutazione negativa e discrezionale, specie in assenza del rispetto dei principi di trasparenza e correttezza nella comunicazione di target ed obiettivi individuali ovvero di negazione della Conciliazione (fasi obbligatorie del Sistema della Performance così come previsto anche dalla CIVIT e da protocollo ANCI).

 

USB Enti Locali

Bari-Foggia

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni