COOPERATIVE SOCIALI Comune di BARI - RIPRENDIAMOCI IL PRESENTE,COSTRUIAMO IL FUTURO

Sconfiggiamo la rassegnazione e coloro che tentano di calpestare anche la nostra dignità!

 

Bari -

SAPPIAMO che è molto diffuso il senso di rassegnazione e disaffezione verso i “SINDACATI”: siete tutti uguali … tanto non cambia niente … sono le frasi che si sentono ripetere spesso.

SAPPIAMO però che dietro questo atteggiamento si nasconde anche una gran voglia di reagire, di dire basta alle frustrazioni, alle piccole e grandi ingiustizie quotidiane subite dalle decisioni di una classe dirigente sempre più arrogante e “arrivista”, ai continui attacchi ai nostri diritti (quelli ancora rimasti) ed alle condizioni di lavoro e di vita. 

SAPPIAMO che ognuno di noi ritiene giusto e sacrosanto il riconoscimento della propria professionalità ed avere un’opportunità concreta di migliorare e progredire, magari senza “fare le scarpe al collega di stanza”.

SAPPIAMO che, nonostante tutto, siamo in grado di “distinguere” tra coloro che da un lato ci “accarezzano” e ci “ronzano intorno” promettendo favori ed interessamenti e, nello stesso tempo, dall’altro lato operano per i propri “comodi e vantaggi”. 

SAPPIAMO che tra questi ultimi ci sono anche i SINDACATI, quelli che in tanti anni attraverso “accordi a perdere” hanno “appoggiato” scelte e decisioni aziendali e della parte Pubblica (Comune di Bari). 

SAPPIAMO che oggi, il Comune di Bari, mette nuovamente a Gara il servizio con un impegno economico a base di gara di 6.377.912,40 €uro senza chiedersi che tipo di Servizio le Cooperative daranno alla Comunità.

SAPETE anche che “esistono” ancora alcune forze sindacali, fatte di donne e di uomini, che con coerenza, caparbietà e chiarezza cercano di contrastare tutto ciò e di tenere aperta una speranza di cambiamento reale della società, a partire dai nostri posti di lavoro. Una speranza che va rinvigorita e che deve trasformarsi in azione continua per invertire una rotta che ci sta conducendo inesorabilmente al limite del baratro.

SAPETE, meglio di tutte/i, che oggi l’inclusione scolastica dei bambini con disabilità, è appaltata alle Cooperative Sociali ed è caratterizzata da un pesante sfruttamento degli Operatori, che a fronte di una remunerazione da parte del comune di Bari di oltre 23 euro per ogni ora di lavoro degli operatori ne paga meno di 7 euro ai lavoratori. 

SAPPIAMO CHE OGGI C’È UN'ALTRA STRADA PERCORRIBILE: L’INTERNALIZZAZIONE DEL SERVIZIO E DEI LAVORATORI 
che garantirebbe un risparmio per le casse del Comune ed il giusto riconoscimento del lavoro svolto, di grande professionalità e darebbe certezza lavorativa ed uno stipendio dignitoso, a questi Lavoratori ed alle loro famiglie. 
CON IL NOSTRO LAVORO:
✓ garantiamo e favoriamo l’inclusione di bambini e ragazzi con disabilità, pur non essendo Dipendenti pubblici, ma non possiamo partecipare alla programmazione scolastica, alle riunioni, agli incontri con le famiglie, anche se nelle Scuole, trascorriamo più tempo a stretto contatto con i bambini; 
✓ siamo i meno pagati all’interno della Scuola e, per arrivare a uno stipendio minimamente sufficiente, dobbiamo lavorare tantissime ore e per interi mesi dell’anno NON percepiamo alcuno stipendio ed essendo “sospesi” molti di noi non possono neanche pianificare altre attività Lavorative e/o di vita; 
✓ garantiamo il DIRITTO all’educazione sancito dall’Art. 34 della Costituzione Italiana. 

OGGI, cambiare non è una opzione ma una necessità.
OGGI, nessuno può continuare a “fingere” di non vederci e sentirci.
OGGI, è il momento di vincere la “stanchezza e la rassegnazione”.
OGGI, dobbiamo RIPRENDERCI IL PRESENTE per noi, tutti.
OGGI, dobbiamo COSTRUIRE IL FUTURO per le nuove generazioni.  

OGGI, così come fatto per i Lavoratori exLSU che svolgevano i servizi esternalizzati nelle Cooperative e che dal 1° Marzo 2020 sono stati assunti negli organici ATA ed il loro servizio Internalizzato, o come sta avvenendo per i Lavoratori del Servizio di “Emergenza 118” che la Regione Puglia internalizzerà a breve, è necessario aprire una forte e chiara mobilitazione nei confronti dell’appaltante, il COMUNE di BARI, affinché si apra un tavolo “vero” che dia alla casse pubbliche un risparmio ed ai Lavoratori Professionalità, Certezze, Dignità. 

SE NON ORA, QUANDO? 
Anche tu puoi SOSTENERE l’USB per
l’INTERNALIZZAZIONE del Servizio. 

 
USB il Sindacato indipendente,
democratico, alternativo! 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni