Congruo preavviso... questo sconosciuto!

Ai Lavoratori delle Ferrovie Sud Est e servizi automobilistici non viene garantita un'adeguata organizzazione del proprio tempo vita-lavoro.

Bari -

Sembrerebbe che qualcuno nelle Ferrovie Sud Est non abbia ancora compreso il significato del “congruo preavviso” in materia di comunicazione di turni di lavoro e programmazione ferie.

Sono molteplici le segnalazioni che ci giungono su un modus operandi organizzativo che prevede una comunicazione dei turni di lavoro con un preavviso di gran lunga inferiore alle 24 ore e che si continua ostinatamente dal porre in essere nonostante le diverse nostre diffide, solleciti e richiami al rispetto di quello che è un orientamento giuridico oramai consolidato. Lo stesso dicasi per la comunicazione del piano ferie per il periodo estivo di quest’anno con decorrenza dal 20 Giugno 2022, pubblicato pochi giorni fa (qualcuno poi ci spiegherà come in tali condizioni si possa garantire ai Lavoratori una vera programmazione del proprio tempo libero) e dalla quale sembrerebbero stati esclusi i lavoratori interinali.

Sul punto riteniamo quindi opportuno ricordare che la comunicazione dei turni di lavoro senza un congruo preavviso lede la dignità del lavoratore, tutelata dall’articolo 32 della Costituzione, condizionando negativamente la gestione del proprio tempo libero, al punto da configurare un danno risarcibile. La Suprema Corte ha, infatti, evidenziato come la comunicazione dei turni di lavoro in un tempo “ragionevole” si ponga quale condizione necessaria alla tutela delle esigenze di programmabilità del tempo libero da parte del lavoratore. Esigenze che sono costituzionalmente tutelate, in virtù del rilievo sociale che assume lo svolgimento di attività sportive, ricreative, culturali, sociali, politiche, scolastiche ecc.

Sul punto citiamo, nuovamente, la sentenza della Suprema Corte n. 12962 del 21 Maggio 2008 riguardante dei Lavoratori dipendenti di un’aziende esercente servizio di trasporto pubblico, e quindi servizi essenziali, che hanno ricorso in giudizio contro il datore di lavoro che li aveva posti in posizione di “disponibilità” ed inviava comunicazione dei turni di servizio con preavviso inferiore alle 24 ore. Sul punto la Cassazione si è espressa condannando la prassi organizzativa del datore di lavoro in quanto non consentendo ai Lavoratori una ragionevole programmazione del tempo vita-lavoro, assumeva veri e propri profili di illegittimità e si poneva come lesiva della dignità dei Lavoratori anche alla luce dell’art. 32 della Costituzione.

Ora,in FSE le cose son due: o ci troviamo di fronte ad una strana forma di sadismo nei confronti degli Operatori di Esercizio, oppure chi si occupa dell’organizzazione del lavoro deve approfondire maggiormente il significato di “Diritto” e fare un ripasso della Costituzione.

Ma sia in un caso, che nell’altro, come USB Lavoro Privato Puglia sosterremo tutti i Lavoratori e li affiancheremo in tutte le vertenze per imporre il rispetto dei loro Diritti e ridare alla categoria degli Autoferrotranvieri il valore che merita!

USB LP Puglia

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati