Casa Circondariale BRINDISI

Gestione clientelare dei Distacchi del Personale

Brindisi -

 

 

Al PRAP della Puglia,

pr.bari@giustizia.it

 

Alla Direzione della Casa Circondariale

 B R I N D I S I

cc.brindisi@giustizia.it

 

Alla Corte dei Conti                                                                                                                   B  A  R  I

  puglia.controllo@corteconti.it

 

Alla Ragioneria provinciale dello Stato

B R I N D I S I

rgs.rps.br@tesoro.it

 

Al Ministero della Giustizia

Ufficio Relazioni Sindacali                                                                                                                    R  O  M  A

ufficio.relazionisindacali.dap@giustizia.it

 

OGGETTO: Situazione  Casa Circondariale di Brindisi.-

 

 

 

      

       Da tempo questa O.S. denuncia la poca chiarezza e  trasparenza  nella gestione dei distacchi del personale comparto Ministeri.

In un incontro presso il Provveditorato di Bari  lo stesso Provveditore Dott. Zaccagnino aveva assunto l’impegno di riconvocare tutte le sigle sindacali per la determinazione dei criteri da adottare per le richieste di distacco del personale.

Nel mese di giugno dall’Ufficio Relazioni sindacali del Provveditorato è pervenuta nota avente per oggetto “ Applicazione temporanea per esigenze di servizio , di personale del Comparto Ministeri – Proposta regolamentazione “ 

A tutt’oggi ancora si è in attesa di convocazione, ma si  continua a gestire in maniera clientelare le possibilità di distacco temporaneo a  beneficio di pochissimi lavoratori e a  danno di altri, poiché i distacchi sono fatti senza interpelli e senza graduatorie come prevede la normativa nazionale.

Questo ha prodotto che alcune  Direzioni si trovano a dover sopperire alla carenza di personale richiedendo al personale  la copertura di posti e di servizi anche non appartenenti alla propria qualifica funzionale.

            La  Direzione  della Casa Circondariale di  Brindisi   sta risentendo di queste difficoltà determinate da mobilità e  distacchi a suo tempo autorizzati .

Nello specifico il Provveditorato Regionale di Bari ha distaccato, per motivi personali e familiari due contabili B3 aventi mansioni di contabile di cassa e del materiale con reciproci incarichi di sostituito.

 Il primo distaccato presso lo stesso Provveditorato di Bari a tempo indeterminato per motivi di studio ,il  secondo per motivi familiari e personali presso la Direzione Istituti penali di Lecce , inizialmente per due giorni settimanali e, dal mese di settembre ,con continuità

Se pertanto i provvedimenti negli anni passati hanno favorito i dipendenti soddisfacendo interessi personali, oggi stanno determinando dei gravi disservizi nella funzionalità dell’area contabile .

Gli incarichi di pertinenza dei due contabili B3  sono stati affidati , in via del tutto provvisoria a funzionari contabili C2 e C3 che pertanto si trovano a svolgere mansioni assolutamente incompatibili con il livello di appartenenza.

A nulla sono valse le  richieste formulate dallo stesso Direttore della Casa Circondariale di Brindisi che chiedeva il rientro in sede delle unità distaccate a suo tempo .

Da ultimo , nel periodo estivo, stante appunto la mancanza del contabile di cassa per il quale non è stato

 

 

disposto alcun rientro, nonostante appunto la  richiesta dettata dalla necessità di garantire al sostituto la giusta fruizione delle ferie , il Dirigente ha autorizzato soltanto 15 gg al predetto funzionario  C2 che tra l’altro svolge contemporaneamente altre mansioni di maggiore responsabilità proprie della  qualifica funzionale di appartenenza.

Sembra, pertanto, che l’interesse personale abbia preso il sopravvento sull’interesse pubblico e sulle prioritarie esigenze di servizio che permettano la stesura dei Conti Giudiziali di esclusiva pertinenza del titolare di cassa e del materiale che è appunto il contabile B3 distaccato presso la direzione di Lecce.

Comportamento illegittimo e arbitrario quello del Provveditorato di Bari che appunto non ha neanche dato alcun riscontro a richieste e solleciti volti a evitare richiami e rilievi  da parte della Corte dei Conti per  ritardo nella presentazione dei Conti Giudiziali .

E’ il caso anche di sottolineare che è imminente la riapertura delle Sezioni detentive data l’ultimazione dei lavori di ristrutturazione e che pertanto, così come già disposto per il Personale di Polizia Penitenziaria che si trovava a prestare servizio presso altre sedi per distacco, è necessario il rientro dei contabili per garantire una  completa e corretta gestione contabile e di distribuzione equa delle mansioni 

       La scrivente O.S. Chiede  al Provveditorato di Bari di dare corso all’impegno preso prima dell’estate di discutere della gestione dei distacchi, che, come abbiamo più volte evidenziato, ha prodotto guasti e disservizi

Ancora più grave è che lo stesso  Provveditorato tuteli gli interessi di singoli lavoratori a danno di altri con atteggiamenti arroganti e clientelari, spesso purtroppo con  il silenzio dei sindacati concertativi,  ignorando le legittime aspettative dei lavoratori che giustamente chiedono la rotazione e la stesura di interpelli e graduatorie MAI EFFETTUATI IN PUGLIA, NEANCHE QUANDO ESPRESSAMENTE RICHIESTA DALLA NORMATIVA ( VEDI PER ESEMPIO LA GESTIONE DEL PERSONALE DISTACCATO PRESSO U.E.PE. DI BRINDISI ) GIA’ DENUNCIATA DA QUESTA SIGLA SINDACALE. Ultimo, ma non per importanza, si distacca personale verso Direzioni, come l’Istituto di Lecce, dove la pianta organica è la più corposa dell’intera Regione, a discapito di altre Direzioni.

                                                            

 

                                                                    p. il COORDINAMENTO REGIONALE RdB-CUB

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni