Bari: STP BARI - AVANTI NELLA LOTTA

Bari -

Negli ultimi mesi, il modus operandi del CdA della Società Trasporti Provinciale - STP SpA Bari ha inasprito irreversibilmente i già fievoli rapporti con le scriventi FILT-CGIL e USB LP.
La disdetta unilaterale degli accordi aziendali con il tentativo di forzare l’avvio delle trattative per un rinnovo in pejus del Testo Unico, e successivamente l’attivazione dei nuovi turni senza che vi sia stato un reale accertamento dei tempi di percorrenza, sono atti caratterizzanti di un consistente attacco ai diritti dei Lavoratori e dell’Utenza, ai quali ci si deve contrapporre con forza e determinazione.
E come Organizzazioni Sindacali possiamo affermare senza ombra di dubbio di averlo fatto!
Abbiamo inviato diffide, fatto fronte comune contrapponendoci ad unitili e sterili trattative, avviato procedure di raffreddamento e conciliazione, intraprendendo un percorso che ci ha visto sempre schierati dalla parte dei Lavoratori.
Nei giorni scorsi, inoltre, abbiamo avuto l’occasione di confrontarci con alcuni dei Soci (AMET e Provincia BAT) ai quali abbiamo espresso le nostre forti perplessità in merito all’attuale gestione
della STP ed al contempo, esposto la nostra visione per il futuro di questa Azienda, che per continuare a garantire appieno il Diritto alla Mobilità e, pertanto, preservare la sua funzione sociale,
dovrebbe continuare ad essere Pubblica.

Abbiamo motivato le nostre ragioni e quelle dei Lavoratori, sostenendo lo stato di agitazione in atto e precisando che i passi indietro degli ultimi giorni del CdA, non devono farci abbassare la guardia: dobbiamo tenere alto il conflitto ed essere pronti alla lotta!

NON PERMETTEREMO MAI A NESSUNO DI DANNEGGIARE LA NOSTRA STP E I LAVORATORI!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni