BARI - Partecipatissimo Presidio dei Vigili del Fuoco

Bari -

CENTINAIA DI

VIGILI DEL FUOCO

IN PIAZZA A BARI

 

  Si è tenuto questa mattina un partecipatissimo Presidio organizzato dalle RdB e dalla Confsal dei Vigili del Fuoco per portare direttamente la protesta, che va avanti da diversi mesi, direttamente al Rappresentante del Governo sul territorio nella persona del Prefetto.

 

  All’animato Presidio hanno aderito oltre 150 Lavoratori su un organico complessivo di quasi 500 Vigili del Fuoco, provenienti da diversi distaccamenti, nonostante lo stato di emergenza in corso, dovuto alla neve che continua a bloccare numerose strade e intere zone della provincia.

Corre l’obbligo di ringraziare tutti i partecipanti, molti avevano appena terminato il proprio turno notturno di lavoro, altri sono stati richiamati in servizio per il citato stato di emergenza, tanti sonostati bloccati dalle avverse condizioni metereologiche manifestando la propria adesione con telefonate in segno di solidarietà. Ringraziamo, altresì, tutti i colleghi che erano pronti a scendere in piazza, ma “impediti” con vere e proprie intimidazioni da pseudo sindacalisti “amici” (da buon intenditore poche parole); episodi questi che, in ogni caso, non frenano la nostra volontà di ricercare l’unità dei lavoratori. 

 

Nel corso della manifestazione, una Delegazione è stata ricevuta dal Prefetto di Bari, dr. Schiraldi, mentre era in corso una riunione dell’Unità di crisi, al quale sono state illustrate le ragioni della protesta ed il concreto rischio, in assenza di soluzioni adeguate, che la situazione precipiti e metta in seria difficoltà il soccorso e la sicurezza ai cittadini.

In particolare, è stato sottolineato il clima di forte tensione e la mancanza della necessaria serenità e spirito di collaborazione esistente all’interno del Comando di Bari, a causa della scarsa attenzione e delle gravi carenze e “dimenticanze”, basti pensare all’ultima vicenda legata alla Metropolitana di Bari, che ha contraddistinto gli 8 anni della gestione “Micunco”, l’attuale Comandante, tutto concentrato ad “accontentare i suoi amici e protetti”.

Ciò aggravato dalla carenza di personale (oltre 110 unità), dalla vetustà e non sempre efficienti mezzi a disposizione, dal ricorso continuo a Lavoratori Precari, dalla mancanza di una adeguata e continua formazione.

 

La Delegazione ha chiesto, quindi, al Prefetto di farsi portavoce presso il Ministero e gli Organi superiori competenti affinché pongano in essere ogni azione tesa a ridare ad una importante realtà metropolitana come Bari una Dirigenza capace e valida ed a riportare serenità, rispetto e fiducia ai Lavoratori ed, assicurare, quindi, il pieno soccorso e la massima sicurezza e prevenzione ai cittadini.

 

Il Prefetto di Bari, dr. Schiraldi, nel prendere atto di quanto rappresentato e dichiarando di essere perfettamente consapevole e preoccupato della grave situazione determinatasi, si è impegnato ad inoltrare al Ministro una propria nota che racchiudesse le richieste dei Vigili del Fuoco allegando, altresì, la copiosa documentazione in suo possesso.

 

Dando informazione ai lavoratori dell’esito dell’incontro, come Organizzazioni sindacali abbiamo espresso un giudizio positivo sulla riuscita della manifestazione e invitato tutti i colleghi a continuare la mobilitazione con ogni forma possibile, sul piano istituzionale, parlamentare, e, laddove ne sussistano i presupposti, anche su quello giudiziario.

Quello di oggi non è che un primo momento di una lunga battaglia.

Continueremo con tutta la massima determinazione e compattezza, cercando di coinvolgere i colleghi di altre organizzazioni sindacali i quali, ne siamo convinti, condividono molti dei punti che portiamo avanti.

In tal senso, nei prossimi giorni rivolgeremo un formale invito ai Rappresentanti delle altre sigle per verificare se ci sono le condizioni per riprendere un serio e costruttivo confronto.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni