BARI: NO ALLA PRIVATIZZAZIONE DELLA PORTI LEVANTE SECURITY_presidio al Consiglio Regionale

Bari -

"No alla privatizzazione del servizio di vigilanza"

 

Stamattina, in occasione della seduta del Consiglio Regionale, i Lavoratori della società Porti Levante Security, che svolgono la loro attività presso il porto di Bari, sono in presidio dinanzi al plesso in Via Gentile.

La lotta dei lavoratori insieme al sindacato USB contro l'Autorità Portuale di Bari (socio di maggioranza insieme a Comune e Regione) va avanti da mesi. L'assurda decisione di privatizzare la società stessa consegna un importante servizio a ditte private, con prevedibilissime conseguenze negative per i lavoratori in questione.

L'USB ed i Lavoratori continuano a ribadire con forza, che la società PLS è una società pubblica che opera in una realtà, quella portuale, di estrema rilevanza per la sicurezza nonché fondamentale per i servizi offerti agli utenti del porto di Bari, tra l’altro, in forte sviluppo ed espansione.

L'USB ed i Lavoratori richiedono a gran voce un intervento decisivo da parte delle istituzioni locali sull'assegnazione ai privati della Porti Levante ed una riflessione approfondita.

L'appalto in questione coinvolge 5 portualità e operatori che hanno già una esperienza ed un lavoro consolidato e questa manovra ha tutta l'aria di essere un regalo ai privati da parte dell'autorità portuale.

 

 

 

www.baritoday.it/economia/lavoratori-porti-security-protesta-consiglio-regionale.html

 

www.trmtv.it/home/primo-piano/2019_08_29/210069.html

 

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni