Bari: mobilitazione contro la guerra e contro la NATO

Bari -

Il 12 Marzo, a Bari, come in tutta Italia, ci sono state manifestazioni per impedire di essere trascinati nuovamente in un conflitto il cui unico scopo è la spartizione delle risorse energetiche, obiettivo ambito dalle multinazionali di quegli stessi paesi che provocarono il caos in Libia nel 2011.

La Piattaforma Eurostop, a cui USB partecipa fin dalla sua costituzione, promotrice delle manifestazioni del 16 Gennaio scorso in occasione del 25° anniversario della guerra in Iraq, ha promosso insieme ad un vasto arco di forze sociali, politiche, movimenti, questa nuova giornata di lotta sulla base di obiettivi chiari, senza alcuna mediazione con quegli interessi che oggi si nascondono dietro gli alibi ‘della lotta al terrorismo’ come ieri degli ‘interventi umanitari’.

Continueremo a gridare con forza che siamo contro questa nuova guerra, di pretendere la chiusura delle basi Nato nel nostro paese, la forte riduzione delle spese militari a vantaggio delle spese sociali, oggi fortemente messe in discussione da un’austerity che non ha alcun senso, a difesa di una reale democrazia nel nostro paese e per le popolazioni aggredite.

 

 

 

www.usb.it/index.php

 

www.usb.it/index.php

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni