BARI - Direzione Regionale Lavoro ... dallo "sfascio" all'acqua stagna

Bari -

 RICHIESTA INCONTRO SERVIZIO ISPETTIVO

                                                                                                             

Al Dott. Alberto Reitano

Responsabile del Servizio ispettivo

del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali
tel.  06 46832282
fax  06 46832965
areitano@lavoro.gov.it    

 

 

Alla RdB Pubblico Impiego – M.L.P.S.

info@lavoro.rdbcub.it  csabani@lavoro.gov.it

 

 

     Oggetto: Richiesta incontro.

 

          La scrivente O.S. chiede di incontrare codesto Spett.le Servizio Ispettivo in occasione della visita ispettiva che effettuerà presso la Direzione Regionale del Lavoro di Bari, nelle forme palesi e/o riservate che vorrete ritenere più opportune e/o adeguate.

          La storia insegna che il fenomeno della rappresentazione non veritiera delle situazioni ed attività degli Uffici Pubblici è prassi vecchia e consolidata, come accadde per le “famose mucche” che (sempre le stesse) venivano mostrate all’On. FANFANI, e per la “pitturazione delle ringhiere delle scale della stazione di Barletta (BA) fatta poco prima dell’arrivo dell’On. MORO (che doveva inaugurare la nuova stazione della Bari Nord) – pitturazione eseguita, in fretta e furia, solo dal lato visuale On. MORO.

          Se poi si prende in esame il Ministero del Lavoro, si può citare: la pitturazione dell’Ispettorato del Lavoro fatta solo per il breve percorso “obbligato!” che è stato fatto effettuare alla Commissione dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (la pitturazione fu eseguita senza spostare gli armadi, cioè girando con il pennello intorno agli arredi e soltanto sino allo spigolo che avrebbe visto la Commissione, prima di entrare nella sala riunioni). Come anche la “blindatura” con funzionario compiacente (fiduciario del Direttore Regionale pro tempore) di una ispettrice del lavoro francese che doveva esaminare il funzionamento degli Ispettorati del lavoro italiani, nell’ambito degli scambi di esperienze tra funzionari ispettivi del lavoro europei; alla ispettrice francese fu rappresentata non la realtà ma una ottima finzione!.

          La realtà, purtroppo, “amara” e “negativa” viene a “galla” ed agli onori della cronaca giudiziaria dei mass media periodicamente con situazioni di “malaffare”, per cui nella realtà Pugliese - con alcune eccezioni - la “patina coprente di efficienza ed efficacia”, nei fatti, svanisce ed emerge la situazione reale: che ben fu rappresentata da manifesti affissi nel passato nella città di Bari con un titolo eloquente, dai giovani di Comunione e Liberazione, non oppositori “rossi”!:

“ISPETTORATO DEL LAVORO SE CI SEI BATTI UN COLPO!

          Spiace dover constatare che la considerazione di tali giovani vale ancora oggi, come retaggio di due precedenti Direzioni: la penultima “sfascista”, seguita da quella “della acqua stagna” che ha lasciato lo sfascio come l’ha trovato!. La RdB all’attuale Direzione vuole dare un contributo propositivo ed, in tale ottica, chiede l’incontro con Codesto Spett.le Servizio Ispettivo.

 

                                                                                 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni