Assessorato Trasporti Regione Puglia - Report riunione del 18.03.2021

Ieri, 18 marzo 2021, la USB Lavoro Privato Puglia è stata convocata dall’Assessore ai Trasporti della Regione Puglia, Dott.ssa Anita Maurodinoia,  per avviare un tavolo di confronto sui temi riguardanti il Trasporto Pubblico Locale del nostro territorio.

Bari -

Come Organizzazione Sindacale, in prima analisi, abbiamo auspicato un vero e proprio cambio di passo del sistema relazionale, ovvero un metodo di confronto partecipativo ed inclusivo di tutti gli attori e che andasse oltre la mera informativa: un percorso durante il quale la Regione si faccia carico delle proposte sindacali per poi discuterle, anche su tavoli monotematici, con l’obiettivo di fare sintesi ed arrivare ad una soluzione condivisa.

Abbiamo, infatti, rivendicato l’attività della nostra Organizzazione, che non si limita unicamente alla tutela dei Lavoratori, bensì ha una visione di più ampio respiro ed è anche volta a salvaguardare il diritto collettivo alla mobilità.

La posizione della USB LP, infatti, è sempre stata quella di riaffermare il ruolo pubblico dei trasporti, un settore che deve essere scevro dai giochi di profitto delle aziende che, soprattutto durante le fasi dell’attuale emergenza sanitaria, tra ammortizzatori sociali, riduzione dei servizi e abuso di servizi sostituivi con autobus (meno costosi dei servizi ferroviari), hanno dimostrato quanto “l’utile” fosse il loro unico fine da perseguire a scapito di Lavoratori ed utenza.

Per tali motivi, come USB, abbiamo rilanciato tre punti di partenza per una discussione finalizzata a rivedere il sistema del trasporto regionale:

1. Centralità del trasporto su ferro con il supporto del trasporto su gomma, che veda le stazione ferroviarie come hub per tutte le linee automobilistiche che dovranno garantire una mobilità più capillare nei vari territori (una nostra proposta tra l’altro già inviata al precedente assessore dei trasporti della Regione Puglia e che ci riserveremo di inviare nuovamente);

2. Revisione e/o abrogazione dell’art. 26, c. 5, della Legge Regionale 18/2002, che attualmente prevede per le aziende esercenti la possibilità di richiedere all’ente di competenza l’autorizzazione ad applicare tariffe più alte per l’utenza;

3. Centralità del ruolo della Regione come organo di controllo sulle aziende di trasporto, ovvero in grado di vigilare attivamente sulla qualità dei servizi e delle infrastrutture.

La USB LP Puglia continuerà a farsi carico di tutte le vertenze riguardanti il settore, sempre dalla parte di Lavoratori ed Utenza, auspicando un dialogo vero e costruttivo con le istituzioni.

USB LP PUGLIA

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati