ASL TARANTO - Delibera stabilizzazione

Taranto -

380 DIPENDENTI STABILIZZATI

alla ASL TARANTO

 

 

La Direzione Generale dell’Asl di Tarantoha approvato, in data 20-12- 2007,

la delibera  n.2715 che prevede, per il personale precario in servizio alla data

del 15-10-2007, la proroga degli incarichi a tempo determinato, fino alla stipula del contratto a tempo indeterminato.

Questo atto amministrativo, insieme alle delibere:

·      n. 2781 del 28-12-2007 “Approvazione piano occupazionale 2007-2010.

·       N.2782 del 28-12-2007 “ Avviso di selezione per la stabilizzazione del personale a determinato,

sancisce, in maniera definitiva ed inequivocabile, la fine del precariato per circa 380 dipendenti dell’ASL di Taranto.

Tanti,infatti, sono i dipendenti interessati dal provvedimento, suddivisi tra:

Infermieri Professionali, Infermiere Pediatriche, Ostetriche, Tecnici di Radiologia, Tecnici di Laboratorio, Tecnici di Neurofisiopatologia, Fisioterapisti, Ortottisti, Audiometristi, Logopedisti, Assistenti Tecnici, Autisti.

 

Come RdB/Cub, pertanto, esprimiamo profonda soddisfazione per tale provvedimento, che fornisce garanzia per il futuro a 380 lavoratori, a 380 famiglie.

Un risultato ottenuto grazie alle numerose iniziative che i lavoratori  precari insieme al sindacato RdB/CUB hanno intrapreso sin dall’estate del 2005, riuscendo in questi anni ad ottenere la continuita’ del posto di lavoro attraverso le proroghe dei contratti e ad aprire un tavolo di trattativa con la Regione Puglia e con l’Asl di Taranto che ha consentito  di raggiungere questo importante traguardo.

 

Eppure, eravamo partiti anni fa’, fra la diffidenza generale dei lavoratori

(da comprendere), e le accuse infamanti di altre sigle sindacali e di pseudo-sindacalisti:

millantatori, falsi, illusionisti, queste sono le accuse piu’ frequenti che ci sono state rivolte da parte di coloro che nascondendosi dietro la difesa dei diritti dei lavoratori hanno privilegiato i propri interessi personali (Vedi inchiesta Progetti obiettivi), garantendosi, come qualcuno ha denunciato in passato, “rendite di posizione”.

 

 

 

 

 

In questo clima di contrarieta’, siamo andati avanti per la nostra strada, con forza, con tenacia, con determinazione, convinti di essere nel giusto, convinti che nel chiedere la stabilizzazione di centinaia di lavoratori rivendicavamo un loro diritto e non un privilegio .

 

Riconosciamo e apprezziamo l’operato dei Vertici Aziendali dell’Asl di Taranto, che con l’adozione di questi provvedimenti, lanciano un segnale forte di legalita’, di trasparenza, di imparzialita’ e di correttezza amministrativa.

 

E’ appena il caso di sottolineare che la nostra iniziativa prosegue sul fronte della esternalizzazione dei servizi che coinvolge altre migliaia di lavoratori nel nostro territorio e che rappresenta molto spesso uno spreco ed un maggior costo per la collettività.

 

 

Taranto, 29 Dicembre 2007

     

 

                                                                          

                                                                                              

 

 

N.B.: Per ulteriori informazioni rivolgersi:

          Gianni Palazzo-Coordinamento Aziendale  Rdb/CUB Asl Taranto

          Tel. 3335291247 o 3333530154

            e-mail: giannipalazzo1@virgilio.it          

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni