Appalto Acciaierie d’Italia, in Evoluzione Ecologica mezzi usurati e inefficienti. USB: “Si risparmia sulla pelle dei lavoratori”

Taranto -

Martedì mattina abbiamo effettuato un'ispezione all'interno della fabbrica, esattamente nell'area nella quale opera l'azienda dell'appalto Evoluzione Ecologica. Condizioni pessime quelle riscontrate soprattutto per quel che riguarda i mezzi in dotazione, con la conseguenza di gravi rischi per i dipendenti. In particolare, aspiratori malfunzionanti, bobcat privi di vetri e portiere e senza luci, cisterne e camion modificati in alcune parti, sistemi di accensione manomessi, aria climatizzata non sempre funzionante.

A questo si aggiunge il pericolo che proviene dalla complessiva situazione precaria degli impianti dal punto di vista igienico e strutturale.

Tutte irregolarità queste che sono state segnalate anche ieri, come molte altre volte in passato.

Allo stesso modo, segnaliamo il dannosissimo fenomeno del dumping contrattuale che porta inevitabilmente allo sfruttamento dei lavoratori e quindi a svilire le tutele sindacali sotto diversi punti di vista. 

Torniamo a chiedere attenzione per una serie di aspetti che permetterebbero ai lavoratori dell'appalto, già in affanno per altre vicende, di lavorare più serenamente ed in sicurezza.

Coordinamento esecutivo USB Taranto

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati