Appalto Acciaierie d'Italia. I lavoratori rischiano di rimanere fuori dai cancelli

Taranto -

A poche ore dalla scadenza degli ordini, manca il timbro della Morselli che consentirebbe di garantire la continuità dell’attività lavorativa di diverse aziende dell’appalto. Questo espone al rischio per centinaia  di lavoratori di restare  fuori dai cancelli per una formalità.  Non vi è dunque certezza alcuna sul prosieguo delle attività e si vive alla giornata: è questa la situazione in cui versano i dipendenti di alcune aziende dell'appalto Acciaierie d’Italia. Lavoratori che non sanno quale sarà il loro futuro già a partire da domani 1 aprile. Ennesima dimostrazione  di una gestione totalmente sconclusionata. La più  grande acciaieria d'Europa viene portata avanti come se fosse la bottega sotto casa.
Quel che sta accadendo rappresenta la crisi nella crisi, e aggiunge incertezza ad un contesto già di per sé precario. Tutta la vertenza è surreale, mai avremmo potuto immaginare di vivere situazioni simili. In tutto ciò il Governo è assolutamente indifferente, tanto da rasentare il menefreghismo.

USB TARANTO

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati