Andria BAT: il Direttore Generale e l'Amministartore di Sanitaservice della ASL BT incontrano le Organizzazioni Sindacali

Andria -

Martedì 22 maggio presso la Direzione Generale della ASL BT si è tenuta una riunione in merito alle “problematiche gestionali”.

Alla riunione erano presenti il Direttore Generale Dott. GORGONI e l’Amministratore Unico “pro-tempore” della SANITASERVICE ASL BT” Dott. VALENTINO.

In premessa come Unione Sindacale di Base abbiamo criticato le modalità con cui la ASL ha proceduto alle convocazioni delle Organizzazioni Sindacali, con due (2!) tavoli separati, seppur richiesti dalle “solite note sigle”.

Evidentemente c’è chi ancora una volta tenta di escludere dal democratico confronto le reali Rappresentanze dei Lavoratori ed i Lavoratori stessi e, possibilmente, di “circoscrivere” il confronto alle sole “burocrazie” sindacali.

Abbiamo, inoltre, ribadito che mai rinunceremo ad esercitare tutte le prerogative Sindacali ed i Diritti che, ricordiamo, appartengono prima di tutto ai Lavoratori i quali decidono liberamente a chi affidare la tutela dei propri interessi ed esigenze.

In tal senso, come USB, porremo in essere tutte le iniziative finalizzate al pieno rispetto di quanto innanzi detto e dei contenuti degli accordi già sottoscritti.

 

Ciò nonostante abbiamo ritenuto di proseguire l’incontro per

non fornire ulteriori alibi per giustificare eventuali ritardi o facilitare

l’opera di coloro che continuano ad ostacolare l’internalizzazione.

 

Il Direttore Generale si è riservato di decidere su come proseguire le “relazioni sindacali” in futuro.  In merito alle’ordine del giorno della convocazione ha fornito le seguenti comunicazioni:

 

ðil 1° Giugno provvederà a “nominare” il nuovo Amministratore Unico, non più pro-tempore, atto che servirà a chiudere una fase (LUNGA) di  indecisioni;

ðil “primo compito” del nuovo Amministratore sarà quello di “stilare” un BUSSINES PLAN, che una volta approvato dalla Regione e dalla stessa ASL, porterà all’AUMENTO dell’ORARIO LAVORATIVO alle 36 ore settimanali;

ða partire dal 1° Luglio è, inoltre, previsto un aumento contrattuale (per tutti i Lavoratori) dall’attuale A ad A1.

 

         Come USB, in  particolare, abbiamo evidenziato e richiesto:

1)  la necessità, per tutti i Lavoratori, di avere tempi CERTI in merito all’aumento orario (per troppo tempo si è rinviata tale decisione) ed il numero esatto dei Lavoratori interessati;

2)  che il “nuovo” Amministratore, convochi tutte le Organizzazioni Sindacali in un unico “tavolo”, per discutere di una migliore organizzazione del lavoro, in particolar modo tra il personale della ASL e i Lavoratori della Sanitaservice;

3)  i “protocolli” di pulizia non siano lasciati alla discrezione di Dirigenti medici e/o sanitari evitando così discriminazioni tra lavoratori;

4)  che il “nuovo” Amministratore possa da subito chiudere la fase di start-up ed individuare, tra i propri dipendenti, le capacità migliori per creare un organigramma che possa rispondere, meglio, alle tante aspettative dei lavoratori ed al contempo migliorare il servizio stesso.

 

Il Direttore Generale, in merito alle nostre domande, ci comunica che l’impegno della Direzione Generale sarà quello di velocizzare la stesura del Business Plan entro 1 mese dalla nomina del Amministratore (LUGLIO ?), sperando in una altrettanta solerzia da parte dell’Assessorato regionale.

 

Come USB esprimiamo un cauto giudizio sul percorso illustrato e,

nel contempo, manteniamo alta l’attenzione affinché

i Diritti di tutti siano rispettati!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni