AGENZIA ENTRATE TARANTO - Iene o Scimmiette

Bari -

Premesso che:

-       la trasmissione “Le iene” ha effettuato riprese audio visive, preso gli Uffici della Direzione Provinciale dell’Agenzia delle Entrate di Taranto, senza il preventivo consenso da parte delle persone filmate;

-       che i modi con cui sono state effettuate tali riprese sono in contrasto con le più elementari regole sia di deontologia professionale sia in materia di sicurezza dei luoghi di lavoro;

-       oltre a violare il diritto alla riservatezza e alla tutela della propria immagine;

-       con tali riprese video la trasmissione “Le iene” ha inteso mettere in luce presunte infrazioni e incompetenza professionale degli operatori di detto Ufficio, curando esclusivamente lo spettacolo e facendo della squallida ironia e allusioni in merito al lavoro degli impiegati;

-       in tale trasmissione sono state date per scontate parecchie cose, in realtà del tutto inesistenti, come le disposizioni attuative dei provvedimenti legislativi sulla “cedolare secca”, le disposizioni operative da impartire ai dipendenti da parte della direzione dell’Agenzia delle Entrate, per finire con l’adeguata e necessaria formazione degli impiegati.

Tutto ciò premesso

la Unione Sindacale di Base – Pubblico impiego della Puglia, come risposta a quest’ennesimo attacco mediatico contro i Lavoratori dell’Agenzia delle Entrate:1.   ritiene del tutto fuorviante la ricostruzione operata dalla trasmissione “Le iene”;

 

2.   segnala l’assoluta inadeguatezza di mezzi a disposizione del personale, l’assenza di idonei strumenti di lavoro, di chiare e precise disposizioni operative, oltre all’inadeguatezza dell’organizzazione del lavoro, da cui deriva un continuo svilimento e mortificazione delle professionalità interne, della dignità e competenza di chi lavora in detti servizi, fattori di criticità sempre più spesso motivati con la mancanza di risorse;

3.  respinge il chiaro fine politico di detta trasmissione, tesa a screditare la professionalità dei pubblici dipendenti, al fine di favorire il processo di mercificazione ed esternalizzazione del lavoro pubblico;

4.   esprime piena solidarietà ai lavoratori e alle lavoratrici dell’Ufficio Provinciale dell’Agenzia delle Entrate di Taranto e s’impegna a dare una risposta pubblica alla campagna denigratoria messa in atto dalla trasmissione “Le iene” del 2 febbraio u.s.

USB P.I. è dell’avviso che alla spettacolarizzazione della caccia al dipendente pubblico vada opposta una risposta decisa, ferma e soprattutto pubblica, proprio perché non abbiamo nulla di cui vergognarci.

Invitiamo, inoltre, tutti ad esprimere la propria solidarietà ai colleghi dell’Ufficio Provinciale dell’Agenzia delle Entrate di Taranto, dando così testimonianza di non voler indietreggiare di fronte a chi tenta di dividere e discriminare i Lavoratori delle Agenzie Fiscali e del Pubblico Impiego in generale.

 

 

VENERDI’ 24 Febbraio - ore 8.30

 

ASSEMBLEA GENERALE

 

Lavoratrici e Lavoratori

 

Agenzia Entrate Taranto

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni