I sindacati negano alle RSU di partecipare alle riunioni convocate da AQP… e l’Azienda mette i “gendarmi” a difesa delle stanze vuote!

Bari -

I sindacati negano alle RSU di partecipare alle riunioni convocate da AQP…

e l’Azienda mette i “gendarmi” a difesa delle stanze vuote!

 

Questa mattina Cgil-Cisl-Uil e compagnia cantante hanno deciso di vietare alle RSU di partecipare alla convocazione formulata dall’AQP.

Assistiamo all’ennesimo sopruso di chi pensa che le relazioni sindacali e, soprattutto, il rispetto dei lavoratori sia un inutile orpello.

Assistiamo sbigottiti all’idea privatistica di alcune segreterie sindacali che pensano di poter decidere, in solitudine, chi e come deve partecipare alle riunioni con l’Azienda. Tra l’altro questi segretari (sempre con la s minuscola), non sappiamo a che titolo, decidono e pontificano senza avere nessun mandato dai Lavoratori e, magari, senza più iscritti.

Restiamo, altresì, sconcertati dall’atteggiamento aziendale che preferisce assecondare le “follie” di tavoli senza mandato e privi di qualsivoglia legittimazione e titolarità.

Oggi in AQP si è consumato l’ennesimo “strappo” tra chi pensa di poter continuare a gestire e conservare orticelli e posti al sole e coloro che vogliono ridare voce ai Lavoratori.

Noi, già nelle settimane scorse e ieri tramite i nostri Legali, abbiamo inviato una formale diffida all’AQP a convocare questi signori.

Per noi, le relazioni sindacali non si fanno con i “gendarmi” messi a vigilare stanze vuote di contenuti ma ascoltando e dialogando con tutti. Si rispettino per prime le volontà dei Lavoratori che sono LIBERI di farsi rappresentare da chi vogliono e non vincolati a padroni e padroncini.

Noi continueremo sulla nostra strada consapevoli che i Lavoratori dell’Aqp hanno scelto, LIBERAMENTE, di rappresentarsi in piena autonomia e libertà.

 

Bari, 29 Marzo 2019