Andriamultiservice: andiamo oltre il “piano di rientro”

Andria -

Andriamultiservice: andiamo oltre il “piano di rientro”!

 

Nelle ultime settimane le notizie del dissesto finanziario del Comune di Andria si sono legate anche al futuro della Andriamultiservice.

La Società, già nelle scorse settimane, aveva comunicato alle Organizzazioni Sindacali la possibilità che i “tagli” da parte dell’Amministrazione comunale sarebbero stati “ammortizzati” da una gestione attenta e che non avrebbero pesato sui Lavoratori.

In quell’incontro, il management aziendale aveva presentato un’analisi dettagliata della contrazione dei costi, precisando che tale “previsione di riduzione è volta al contenimento della spesa, a parità di servizi offerti, grazie anche a una sempre costante razionalizzazione degli acquisti dovuta a un'attenta preventiva pianificazione”.

Analogo impegno l’aveva preso il Sindaco che aveva confermato che i risparmi non avrebbero in alcuna maniera pesato sui lavoratori sia in termini occupazionali che reddituali.

Oggi, dopo l’approvazione da parte del Consiglio comunale del “piano di rientro”, possiamo dire che scenari foschi sulle partecipate sono, almeno per adesso, allontanati.

Ma il nostro compito, di un Sindacato di Base senza padrini e padroni, è quello di vigilare sulle scelte pubbliche per salvaguardare al meglio gli interessi dei Lavoratori, dei Cittadini e del bene pubblico.

Per questo, come USB, abbiamo aspettato qualche giorno per prendere la parola perché oggi i tagli non peseranno sui Lavoratori ma non possiamo permettere che si voglia avere “la botte piena e la moglie ubriaca”: meno risorse (soldi) con gli stessi servizi può funzionare per un anno ma, non può essere la soluzione dei problemi.

Per questo, come USB, ringraziamo la Società per il lavoro svolto e chiediamo al Sindaco, in qualità di Socio Unico, di farsi pubblicamente garante del futuro di una società sana e con i conti a posto.

Chiediamo al Sindaco di aprire, ora, un tavolo vero sul futuro della Multiservizi. Ora perché l’anno prossimo sarà un anno cruciale per il Comune ma anche per la Andriamultiservice.

Un 2019 in cui bisognerà rifare i contratti dei “servizi” tra Comune e Azienda per il

Prossimo triennio. Un nuovo triennio di servizi che non può essere fatto al ribasso!

Per queste ragioni, chiediamo al Sindaco di incontrare le Rappresentanze dei Lavoratori della Andriamultiservice e sgomberare il campo da qualsiasi ombra.

Rivolgiamo, altresì, al Sindaco Giorgino l’invito a partecipare sin d’ora all’Assemblea Sindacale che l’USB convocherà per il prossimo 11 GENNAIO 2019.

Invito che indirizziamo anche all’Amministratore Unico della multiservice Dott. Martiradonna.

 

Andria, lì 11 dicembre 2018

 

p. USB Lavoro Privato Puglia

Pierpaolo CORALLO